Come rimuovere macchie e cattivi odori dal divano: due trucchi infallibili

Il divano è il luogo ideale per riposare dopo una intensa giornata di lavoro, ma a volte può capitare di rovesciare un drink per caso o dei pezzi di cibo su di esso che si incastrano fra i cuscini e nelle cuciture.

Per ovviare a questo tipo di problemi, senza dover rivolgersi per forza a una ditta esterna di pulizia, vogliamo darti alcuni consigli che ti risulteranno molto utili e renderanno il tuo divano perfetto, donandogli odori nuovi e facendo sparire le macchie in un baleno.

Foto: Facebook/VIX Hacks

Per prima cosa, prendi il bicarbonato di sodio, che si rivela un ottimo alleato quando si tratta di combattere i cattivi odori e le macchie, si tratta di un ingrediente che ormai è presente in tutte le case e che spesso risolve anche piccoli problemi casalinghi.

Cosa fare? Basta solo spruzzare un po’ di polvere nella zona di cui ci vogliamo occupare, lasciamo agire il tutto per circa venti o trenta minuti e poi basta spazzolare con un pennello, uno spazzolino o una pezza umida, la parte per levare via la macchia. Esistono anche altre soluzioni naturali, tra queste, l’uso dell’aceto bianco.

Mescoliamo in un piccolo contenitore, questo ingrediente con un po’ di acqua tiepida, un cucchiaino di bicarbonato di sodio e un po’ di sapone da bucato. Quando tutto viene ben miscelato, allora agiamo sulla zona di nostro interesse con l’aiuto di una spazzola o un pennello. Questi trucchi sono molto utili e ci aiutano ad evitare non pochi problemi quando si tratta di macchie e di cattivi odori sulle poltrone e sui divani.

Ovviamente, dobbiamo come prima cosa informarci sul tipo di materiale della nostra poltrona, e sui prodotti che possono danneggiarlo. Una volta chiarito questo, non è necessario usare metodi complessi, tutto quello di cui avete bisogno potrebbe essere a portata di mano e quello che abbiamo in casa, come visto, spessò è più che sufficiente.

LEGGI ANCHE: Basta versare 1 bicchiere in lavatrice: un trucco utile di cui non potrai fare a meno.