Come rimuovere la muffa dalle scarpe

Le muffe sono una tipologia di funghi che si formano e proliferano a causa di ambienti molto umidi. A causa di questa umidità questa si diffonde nell’aria e aderisce a tutte le superfici che trova. Non si tratta solo di pareti, soffitti o superfici che riguardano la casa, infatti la muffa si va ad infiltrare in ogni luogo per lei comodo, anche quello che per noi può essere il più impensabile. Una di queste potrebbe essere, per esempio, sulle nostre scarpe.

Questo può accadere per due motivi: o quando le utilizziamo troppo spesso e quindi tendono a sporcarsi, oppure quando non le usiamo quasi mai e le lasciamo riposte all’interno della scarpiera, dove spesso si va ad accumulare dell’umidità. Con la comparsa della muffa sulle nostre scarpe ci troveremo davanti a vari problemi: sgradevole odore, brutto aspetto e possibilità che queste si rovinino. Esistono in commercio ovviamente dei prodotti specifici, creati appositamente per la risoluzione di queste problematiche, ma esiste anche la possibilità di utilizzare prodotti naturali.


credit: pixabay/nuzree

Questa decisione può cambiare in base anche alla tipologia di tessuto con il quale è stata creata la nostra calzatura. Oggi vi consiglieremo delle tecniche utili, in grado di rimuovere la muffa da alcuni tipi di tessuto. Scopriamo insieme quali sono. La prima cosa da fare, in ogni caso, è quella di prendere una spazzola a setole morbide o uno straccio e cercare di eliminare la maggior parte di muffa presente sulle calzature. Un piccolo consiglio è quello di effettuare il procedimento fuori da casa, in modo che la muffa non finisca sul pavimento.

Successivamente dobbiamo far asciugare all’aria aperta le nostre calzature e solo dopo andremo a creare una miscela di acqua e aceto bianco che andremo a strofinare sulle macchie e concludere ripulendo tutto con un panno pulito. A questo punto cerchiamo di capire il prodotto adatto in base al tessuto della nostra scarpa. Per quanto riguarda le scarpe in pelle, il metodo ideale è quello di creare una miscela di acqua e alcol in parti uguali, inumidire un panno con questa e passarlo con attenzione sulle macchie. Infine andremo a risciacquare con un panno umido pulito.

Se si tratta di scarpe scamosciate invece, non è consigliabile utilizzare prodotti liquidi e quindi andremo ad utilizzare semplicemente la spazzola in senso opposto del camoscio. In caso le macchie fossero troppo ostinate, è consigliabile l’acquisto di prodotti specifici. Se le scarpe fossero state create con tessuti come la tela, andremo a creare una miscela di succo di limone e sale, in modo da creare una pasta che andremo ad applicare e lasciare agire per circa un paio di ore all’aria aperta.

Successivamente andremo a creare una miscela di detersivo e acqua, con cui andremo ad inumidire una spazzola morbida e puliremo il composto precedente. Concludere pulendo con un panno umido pulito strofinato su tutta la superficie. Per quanto riguarda le scarpe in raso o velluto invece, il consiglio è quello di utilizzare dei prodotti specifici, come detto prima per il camoscio, evitando così di rovinarle in modo irreparabile.