Come rimuovere il calcare dal box doccia

Il bagno è tra le stanze presenti nella nostra casa che viene utilizzata più spesso e anche tra quelle in cui si accumula un maggiore quantitativo di umidità.
Purtroppo l’umidità porta non solo alla prolificazione di germi e batteri nocivi alla nostra salute, ma anche alla formazione del calcare che si deposita sulle superfici con il flusso dell’acqua in quanto presente in essa.

Ecco il motivo per cui dovremmo sempre tenere ben pulita ogni zona del nostro bagno, in maniera tale da non dare modo ai batteri di riprodursi e avendo così una casa sempre perfettamente igienizzata.

Esistono molti prodotti adatti a questo processo di pulizia, ma è sempre preferibile evitare il loro utilizzo in quanto ricchi di prodotti chimici, dannosi sia per l’ambiente che per il nostro corpo.
Ecco perché questi rimedi sono stati creati con semplici ingredienti naturali, ricchi di proprietà in grado di detergere ed igienizzare perfettamente e a basso costo.
Scopriamo allora come utilizzare questi prodotti ed ottenere così una perfetta pulizia.

1. Succo di limone
Il succo di limone è in grado, grazie alle sue svariate proprietà, di igienizzare le superfici sulle quali viene usato, donando inoltre un profumo davvero gradevole.
Per eliminare il calcare con il limone ci basterà solamente una spugna. Immergendola all’interno di una ciotola con il succo del limone, la passeremo su tutto il box doccia, prestando maggiore attenzione alle zone in cui le macchie di calcare sono particolarmente ostinate.
Infine risciacquare il tutto con abbondante acqua ed asciugare accuratamente con un panno in cotone.

2. Bicarbonato di sodio
Il bicarbonato di sodio riesce a detergere perfettamente tutto ciò su cui viene usato.
Per creare il metodo “elimina-calcare”, dovremo mescolare il bicarbonato di sodio con l’acqua, in modo da creare un composto abbastanza liquido.
Una volta creato, con l’aiuto di una spugna, andremo a prelevare una parte di miscela che andremo a spargere su tutta la zona interessata e lasciamo che la soluzione agisca.

Se notiamo delle zone con la presenza di incrostazioni più difficili da eliminare, utilizziamo uno spazzolino da denti in modo da poter strofinare meglio il tutto.
Concludere l’operazione risciacquando e asciugando con un panno asciutto e pulito; inoltre è possibile andare ad utilizzare un detergente per i vetri, per mantenere il box perfettamente lucido.

3. Aceto bianco
L’aceto bianco rientra tra gli ingredienti naturali che, negli ultimi anni, sta spopolando grazie alle strabilianti proprietà che contiene per quanto riguarda la pulizia.
Per andare ad eliminare il calcare ci servirà semplicemente creare una miscela composta da aceto bianco e acqua calda in uguale proporzione.

A questo punto, con l’aiuto di un panno immerso nel composto, andiamo a cospargere l’intera superficie e lasciamo che il tutto agisca per circa 15 minuti.
Infine risciacquiamo il tutto con abbondante acqua e asciughiamo con un panno in microfibra.

Un altro semplice trucco, per evitare che il calcare si vada a formare sul nostro box doccia, è quello di asciugare sempre il vetro dopo ogni utilizzo della doccia, in modo tale da non fare accumulare umidità in eccesso.