Come pulire le zanzariere domestiche in modo semplice

In questo periodo estivo, come ogni anno, possiamo notare una crescita del numero delle zanzare presenti nelle nostre città. Questo porta ad un notevole aumento dei morsi che subiamo da questi insetti.
La puntura di zanzara è sempre causata dalla femmina della specie, che succhia il nostro sangue per ricavare le proteine necessarie allo sviluppo delle uova.

Forse non lo sapevate, ma le zanzare sono anche, proprio a causa del loro modo di nutrirsi, l’animale che causa il maggior numero di decessi nel mondo. Riescono infatti a trasportare molti agenti patogeni che causano tante pericolose malattie.

Dunque è del tutto normale cercare una prevenzione per riuscire ad evitare a questo animale di entrare nelle nostre case. Il sistema più comune ed efficace è la classica zanzariera, che ci permette di bloccare questo piccolo animale e di dormire con le finestre aperte per cercare un po’ di refrigerio nelle calde notti estive.

Ovviamente la loro piena efficacia necessita di un po’ di manutenzione, e mantenerle pulite serve anche ad evitare problemi a chi soffre di allergie. La pulizia varia a seconda del tipo di zanzariere e noi oggi vi mostreremo i vari modi per riuscire a riportarle al perfetto stato.

1. Il primo passo è sempre verificare la tipologia di montaggio della zanzariera che abbiamo installata in casa, ma qualunque sia cercate sempre di pulirla frequentemente in modo da eliminare residui di polvere, polline e insetti che facilmente rimangono attaccati alla sua superficie.
2. Se la zanzariera è sganciabile il metodo di pulizia è semplicissimo, vi basterà infatti toglierla dalla finestra e sciacquarla sotto il rubinetto. Viceversa se non è possibile toglierla dal suo supporto potete utilizzare una spugna con acqua e sapone.


Foto: pixabay/Jannislontheo

3. Potete utilizzare una spazzola per i vestiti o uno spazzolino da denti per pulire le guide e il telaio della vostra zanzariera. Utilizzate anche dell’ammoniaca o uno sgrassatore per massimizzare l’effetto.
4. Risciacquate il tutto utilizzando un panno umido che rimuoverà eventuali residui di sapone.
5. Lasciate semplicemente asciugare all’aria e avrete completato la pulizia della vostra zanzariera.

Se possedete un pulitore a vapore potreste utilizzarlo per la pulizia della zanzariera eliminando le muffe e lo sporco con estrema facilità. Infatti grazie alla pressione esso scioglierà lo sporco ed eliminerà batteri e cattivi odori. Cercate di applicare il getto dall’alto verso il basso, in modo da spingere verso la parte inferiore lo sporco e terminare la sua rimozione con un panno. Evitatene l’uso se possedete zanzariere in plastica, perché a causa del calore potrebbero danneggiarsi.


Foto: pixabay/annca

Che le vostre zanzariere siano classiche, plissettate o avvolgibili i sistemi di pulizia sono molto simili, cercate solo di prestare un’attenzione più delicata nei confronti di quelle plissettate, pulendole con un panno asciutto per rimuovere l’umidità in eccesso ed evitare il deterioramento della rete, mentre potete utilizzare il detersivo per i piatti per quanto riguarda quelle avvolgibili, in modo da sgrassare meglio lo sporco accumulato.

LEGGI ANCHE: Questa amaca sospesa con zanzariera sarà la tua migliore amica quest’estate