Come pulire le scarpe in pelle scamosciata o nabuk, in modo che siano come nuove

La pelle scamosciata, lo scamosciato o il nabuk sono un tipo di tessuto molto morbido e delicato, questo tipo di materiale è bello e si adatta facilmente, ma si rovina anche facilmente.

In qualsiasi supermercato trovi prodotti sotto forma di spray adatti per pulirli, ma ti diciamo utili trucchi fatti in casa che possono aiutarti a pulire la borsa o le scarpe.

In questo post parleremo di come pulire scarpe e stivali di camoscio, materiale che di solito ci dà abbastanza mal di testa ma con alcuni trucchi e linee guida possiamo ottenere buoni risultati e farlo diventare come nuovo.

Se sei qui, è perché probabilmente hai almeno un paio di scarpe, stivali o scarpe da ginnastica in pelle scamosciata nell’armadio.

Pertanto, sai che:

  • Sia in scarpe che in sandali, come in stivali o scarpe da ginnastica, la pelle scamosciata è colorata ed elegante.
  • Le calzature appena acquistate hanno un tocco morbido e caldo, grazie alla superficie levigata della pelle.
  • Il camoscio è un materiale molto resistente e traspirante, quindi molto adatto per la preparazione di calzature, borse e guanti.

Ma invece, la pelle scamosciata presenta alcuni inconvenienti:

  • Alta sensibilità allo scolorimento.
  • Eccessiva facilità di colorazione per assorbimento di qualsiasi tipo di sostanza dovuta alla sua consistenza.
  • Rapido deterioramento del suo aspetto, così impeccabile appena acquistato.
  • Per non parlare del tipico logoramento e calpestio.

LA SUA DIFFICOLTÀ DI PULIZIA

Il camoscio appartiene a quel gruppo di materiali che comprende nabuk e pelle scamosciata, più morbido e flessibile della pelle piena, ma al contrario molto sensibile allo sporco e più difficile da pulire.

Pioggia: anche con il semplice contatto con l’acqua piovana, si creano delle macchie, quindi non è molto appropriato usare le calzature di questo materiale nei giorni di pioggia o su terreni bagnati o fangosi.

➨ Acqua in generale: l’ acqua indebolisce la pelle rimuovendone il grasso , scurendo il tono iniziale e rendendone più rigida la consistenza, con con un’esposizione ripetuta si termina rompendo o frammentando il materiale, principalmente nelle calzature senza rivestimento interno.

Sole: si sconsiglia un’esposizione eccessiva al sole, poiché scolorisce la tonalità originale causando un aspetto precoce usurato e invecchiato delle calzature.

In breve, la pelle scamosciata è un materiale delicato che richiede cure specifiche, manutenzione e pulizia , che dobbiamo prendere in considerazione per ottenere un buon risultato e prolungare la vita di scarpe e stivali.

A seconda del tipo di macchia, forse dovresti ricorrere a un esperto, cioè ai tradizionali negozi di riparazione di scarpe nel quartiere, e se hai tempo per confrontare i budget , ma per le normali macchie e per la conservazione ti proponiamo quanto segue:

TRUCCHETTI UTILI PER PULIRE LE SCARPE SCAMOSCIATE

Macchie d’acqua
Rimuovere l’acqua con carta o asciugamani di stoffa e lasciare asciugare a temperatura ambiente. Mai applicare calore per accelerare l’asciugatura.

Se la calzatura è stata molto esposta all’acqua, riempirla di carta per assorbire l’acqua e mantenere la sua forma originale durante l’asciugatura.

Se le macchie d’acqua sono vecchie, un metodo per farle scomparire è quello di bagnare nuovamente l’intera superficie della scarpa usando uno spray con acqua e, con l’aiuto di un panno asciutto, rimuovere l’umidità in eccesso. Lasciare asciugare completamente, quindi spazzolare, sempre nella direzione delle fibre della pelle. Mai spazzolare in entrambe le direzioni.

Macchie di polvere e fango
Spazzola delicatamente con uno speciale pennello scamosciato, sempre nello stesso verso.

Se ci sono pezzi di terra asciutta o segni di usura che non si staccano in questo modo, prova a raschiare con una lima per unghie o una carta vetrata fine, premendo delicatamente l’area.

Macchie di grasso o olio
Premi sulla macchia con un panno di cotone cercando di assorbire e asciugare, non strofinare, probabilmente la macchia si diffonderà.
Applicare talco sulla macchia, lasciando almeno 12 ore, quindi spazzolare delicatamente.

Se la macchia è molto ribelle c’è un metodo drastico, che potrebbe funzionare, ma anche rovinare la scarpa.

Spruzzare una piccola quantità di spray sgrassante per auto, come Cebralin, consentendogli di agire fino a quando non si è completamente asciugato, quindi rimuoverlo con un pennello adatto.

Rimuovere le macchie causate dall’umidità
Versare un po ‘di tonico o soda in un panno di cotone e inumidire leggermente le macchie.

Utilizzare un panno asciutto, anch’esso in cotone, per rimuovere lo sporco e rimuovere l’umidità.

Lascia che la superficie bagnata si asciughi naturalmente in un luogo asciutto e senza esporla alla fonte di calore o al sole.

Conservare in luogo asciutto con sacchetti umidi.

Macchie di schizzi di candeggina o cloro
Sfortunatamente, candeggina e cloro producono scolorimenti in modo da poter ripristinare le calzature solo con una nuova tintura. Per questo ci sono prodotti in vendita, come coloranti speciali per pelle scamosciata, pelle scamosciata e nabuk. O se si vuole utilizzare un metodo drastico, si puo’ utilizzare della candeggina per decolorarle completamente, anche se in questo modo si potrebbero rovinare molto, anche se avranno un loro perché.

Rimuovere le macchie da stomi e graffi
Utilizzare uno speciale sfregamento in gomma, fino alla completa rimozione

Se non hai questa gomma e devi pulirla immediatamente, puoi provare una classica gomma da cancellare per la scuola, ma “occhio”, a patto che sia il colore delle tue calzature, in caso contrario, potresti peggiorare il risultato tingendo il graffi.

Termina con una buona spazzolatura dell’intera superficie, sempre dallo stesso verso.

Puoi anche provare lo stesso trucco delle macchie di umidità.

Rimuovere le macchie di vernice, intonaco e inchiostro
Se la macchia è di vernice o intonaco temperato, utilizzare la stessa procedura utilizzata per le macchie di fango.

Se si tratta di smalto, vernice o simili e senza essere in grado di garantire il risultato, dipenderà dall’estensione macchiata, dalla porosità della pelle, dal colore e dalla precisione nella procedura.

Puoi provare con molta cura a pulire con la punta di un panno di cotone impregnato di acetone, con tocchi il più precisi possibile su ogni macchia, finendo con un pennello nella direzione dei capelli.

CONSIGLI PER LA CONSERVAZIONE

La luce degrada i colori: la luce degrada i colori della pelle scamosciata più rapidamente rispetto ad altri materiali, quindi è consigliabile conservare sempre scarpe e stivali di questo materiale in un armadio per scarpe o un armadio, lontano dalla luce.

Acqua e umidità: fate attenzione a non conservare o trasportare le scarpe quando sono bagnate, in quanto l’umidità potrebbe provocare un odore sgradevole di muffa, e le macchie che non potranno essere facilmente rimosse.

Per la conservazione e il trasporto: scarpe e stivali in pelle scamosciata , così come altre calzature realizzate con questo materiale, devono essere trasportate in sacchetti rivestiti di stoffa, preferibilmente di cotone o tessuto felpato.

QUANDO ORMAI NON SAI SE BUTTARLE PUOI PROVARE QUESTO PER RIGENERARLE

Per creare un detergente fatto in casa per pelle scamosciata, scamosciato o nabuk, sono necessari necessari:

+ shampoo per capelli di qualsiasi marca ma non antiforfora
+ acqua ossigenata
+ un pennellino
+ padella per far bollire l’acqua

Ecco come fare
1 cucchiaio di shampoo, 3 cucchiai di acqua ossigenata. Mescola il tutto, mettiolo sulla scarpa usando una spazzolina (bisogna sempre applicarlo verso il basso, mai verso entrambi i lati).

Dopo aver pulito bene lo scamosciato, bisogna pulire la suola, non farlo mai prima. Successivamente con il pentolino dovrai portare l’acqua in ebollizione, si dovrà vedere il vapore fuoriuscire il più possibile. Dovrai passare la scarpa sul vapore per qualche minuto, affinchè si pulisca al meglio.

Successivamente si puo’ bagnare un po’ la scarpa con acqua e usare lo spazzolino per cercare di levare tutto il sapone che si è creato in eccesso, fallo finchè non ci sarà più sapone.

Dopo bisogna pulire bene la suola. Dopo dovrai semplicemente aspettare che tutto si secchi per bene, in un luogo senza sole. Poi potrai usare un po’ di olio baby per pulire le suole, ed il gioco è fatto.

Se questo articolo ti è sembrato interessante, fallo leggere ai tuoi amici e condividilo sui social che preferisci.