Come pulire la lavatrice in modo definitivo: 6 trucchi utili ed efficaci

La lavatrice è diventata, con il passare degli anni, uno degli elettrodomestici per eccellenza che deve assolutamente essere presente all’interno di ogni abitazione. Indispensabile come alleato per la pulizia dei capi di abbigliamento e dei tessuti che si utilizzano in ogni casa, la lavatrice dovrebbe essere mantenuta più pulita possibile, in modo tale che ogni lavaggio sia sempre impeccabile e che questa duri il più a lungo possibile.

Spesso, se non pulita nel modo corretto, può verificarsi la creazione di muffa all’interno dell’oblò, o la fuoriuscita di odori sgradevoli. Non avremo bisogno di comprare prodotti specifici e magare costosi, ma basteranno solo alcuni semplici prodotti naturali e riusciremo in poco tempo ad eseguire una pulizia profonda ed accurata della nostra lavatrice e in questo modo la sua manutenzione diventerà ancora più semplice.


credit: pixabay/Antonio_Cansino

1. Aceto bianco
L’aceto bianco, come ormai tutti sappiamo, è un ottimo alleato per la pulizia della casa. Grazie alla sua azione sgrassante e disincrostante, andrà ad eliminare tutti i vari residui che si possono essere annidati all’interno della macchina ed inoltre andrà a combattere tutti i batteri. Questa operazione è consigliabile eseguirla ogni 6 mesi e basterà semplicemente versare un litro di aceto bianco all’interno del cestello ed azionare il programma a 30 gradi.

2. Pulizia elle vaschette
Le vaschette dove si va ad inserire il detersivo, risultano solitamente di facile rimozione. Il procedimento da seguire è quello di estrarle e sciacquarle sotto l’acqua tiepida. Se molto incrostate, aiutarsi a strofinare via il tutto con uno spazzolino da denti. Infine asciugare con un panno asciutto e pulito. In questo modo non si andrà a depositare l’umidità ed una volta riposizionate, all’interno delle vaschette sarà più difficile che si vada a generare la muffa.

3. Pulire le guarnizioni
La guarnizione dell’oblò della lavatrice, risulta essere uno dei punti in cui si accumula più sporcizia ed umidità. La prima cosa da fare è quindi, con l’aiuto della carta assorbente da cucina, andare a rimuovere tutti i residui presenti all’interno della guarnizione.

A questo punto aiutarsi con un panno a pulire il tutto. Se dovesse risultare troppo sorca od incrostata, possiamo aiutarci con del sapone liquido ed uno spazzolino. Una volta completato il procedimento, pulire ed asciugare accuratamente, in modo tale da non lasciare umidità al suo interno, evitando così la formazione della muffa e dei cattivi odori.

4. Manutenzione del cestello
Per fare in modo che il cestello dove inseriamo i nostri indumenti risulti sempre ben pulito e mantenuto, è consigliabile eseguire, una volta al mese, un lavaggio a vuoto e senza detersivo con il programma a 90 gradi.

In questo modo, con l’alta temperatura dell’acqua, si andrà ad eliminare qualsiasi piccolo detrito che può intasare i buchi presenti al suo interno. Finito il lavaggio, aprire lo sportello e lasciarlo sempre aperto, in modo tale da impedire all’umidità di accumularsi e causare così la formazione di cattivi odori e muffa.

5. Pulizia del tubo di scarico
La maggior parte di noi crede che il tubo di scarico non si debba pulire, invece è consigliabile farlo anche ogni sei mesi. Questo perché al suo interno si vanno a depositare tutti i residui di acqua, detersivi e indumenti che andiamo a lavare e che possono portare alla formazione di odori sgradevoli, che possono insinuarsi anche nella biancheria appena lavata. Basterà sciacquare abbondantemente e versare al suo interno dell’aceto bianco. Infine lasciare asciugare il tutto, aiutandosi per accelerare il processo, con il classico phon.

6. Pulire il filtro
Il filtro è forse uno degli elementi della nostra lavatrice che dimentichiamo più spesso di pulire. Invece è molto importante la sua manutenzione per uno corretto e duraturo funzionamento dell’elettrodomestico. Occorrerà aprire lo sportellino che si trova in basso, solitamente a destra della lavatrice, estrarre il filtro e risciacquare abbondantemente tutti i residui presenti con acqua tiepida.

Una volta pulito del tutto asciugare con delicatezza, tamponando con un panno morbido ed asciutto. A questo punto reinserire il filtro nella lavatrice, facendo attenzione a rimetterlo in modo corretto, in quanto altrimenti potrebbe causare delle perdite.

LEGGI ANCHE: Come pulire tutti i tipi di pavimenti: ceramica, legno e porcellana. I rimedi che non conoscevi