Come pulire il pavimento bianco: ecco quali prodotti utilizzare per ciascun materiale

Molto spesso ci interroghiamo su come pulire il nostro pavimento bianco, ci sono diverse tecniche e diversi modi, ma è bene usare prodotti specifici in base a quale materiale stiamo trattando.

Vediamo insieme le modalità migliori per ovviare a questo spinoso problema.

Credit: Wikipedia

Marmo e granito
Si tratta di un materiale molto delicato, soprattutto se posto a terra, quando sono bianchi, poi, è necessario prestare attenzione quando li si pulisce perché sono molto porosi e alcuni tipi di sostante possono avere effetti negativi su di essi.

Ma il trucco è molto semplice: due litri di acqua e dieci gocce di detergente neutro, da passare sul pavimento con un panno pulito. Allora useremo un altro panno pulito asciutto per evitare che la pietra assorba troppa acqua, rovinandosi.

Ceramica e porcellana
Sono le più resistenti, ma possono essere pulite con gli stessi tipi di prodotto. Usiamo l’acqua come base del mix e diluiamo in essa un detergente neutro, aceto bianco, candeggina o anche un semplice disinfettante. Un pennello per strofinare il tutto, per circa dieci minuti, ci permetterà di lasciare il pavimento bello e pulito, come nuovo.

Dopo aver lavato il tutto, passiamo un panno umido intriso di acqua per sciacquare il tutto. Passeremo un panno asciutto. Se si tratta di una giornata calda, possiamo anche lasciare le finestre aperte, facendo sì che il pavimento si asciughi in maniera autonoma.

Pavimenti in vinile o laminato
Realizzati con uno strato impermeabile, cosa che rende la pulizia più comoda, sono materiali molto particolari. Con loro però possiamo usare un detergente neutro in acqua e aceto bianco.

Ricordiamo che l’aceto aiuta a disinfettare le superfici, e rende il pavimento lucido neutralizzando gli odori. Bastano tre cucchiai di questo mix in un litro d’acqua e il gioco è fatto.

Provare per credere.

LEGGI ANCHE: Segreti per la pulizia da seguire per effettuare una pulizia profonda ed efficace