Come pulire il mocio ed eliminare il suo cattivo odore!

Per pulire il mocio e soprattutto per far sì che vadano via i cattivi odori che lo coinvolgono, abbiamo una serie di trucchi molto interessanti che ti riveleremo oggi. A volte il mocio sembra essere del tutto pulito, ma in realtà, non è così.

Ricordiamo che ci sono una serie di cose da seguire, specie perché questo attrezzo entra sempre in contatto con acqua e saponi, e rimane umido e sporco. Ovviamente, se non viene prontamente pulito, può essere prolifico per lo sviluppo di batteri che ne portano il cattivo odore.

credit: pixabay / klimkin

Il mocio è uno degli attrezzi da pulizia che usiamo più spesso, il suo strofinio sui pavimenti, è ottimo perché cattura a fondo lo sporco, dopo lo sfregamento. Se non lo puliamo ci sono una serie di problemi. A volte, se non viene pulito in modo intelligente ci sono rischi anche di spostare in modo inopportuno lo sporco in tutte le stanze della nostra abitazione.

Ricorda di sostituire il mocio una volta al mese di tenerne un paio: uno per gli spazi come salone e camere da letto e l’altro per cucine e bagni. Lo sporco fra i due luoghi è molto diverso.

Come fare per pulirlo al meglio? Avremo bisogno di un secchio di acqua, della candeggina, del sapone, dei guanti in lattice, aceto bianco e dei limoni:
Per prima cosa aggiungiamo del sapone in acqua fredda o calda.
Inseriamo quindi a questo punto la testina del mocio e strofiniamo energicamente per far sì che i resti di sporco vadano via da soli.
Eliminiamo quindi l’acqua fredda ormai andata e aggiungiamo due tazze di aceto bianco e il succo di tre limoni. Lasciamo il mocio in ammollo per qualche ora, e una volta trascorso il tempo, possiamo buttare l’acqua e lasciare che il mocio si asciughi al sole.