Come pulire i fornelli con il dentifricio. Brillio senza sforzo

I fornelli sono forse la parte della cucina, e dell’intera casa, più sensibile allo sporco dato che ne facciamo un uso molto lungo e continuo. Eppure mantenerli puliti è essenziale perché ci consentono di cucinare e rovinandosi potrebbero rompersi più facilmente.

Dei fornelli puliti, inoltre, danno una bella impronta alla cucina, ecco perché oggi vogliamo spiegarti come lucidarli a fondo con il dentifricio. Una tecnica molto valida che possiamo mettere in atto senza l’uso di prodotti costosi. Eviterai graffi e grane inutili.

Può sembrare strano ma il dentifricio garantisce una pulizia profonda, più dei prodotti in commercio.

Fornelli classici
Le macchie non ti danno tregua? Non preoccuparti, segui il nostro metodo e avrai una cucina sempre brillante al massimo.
Avrai bisogno di:
Dentifricio
Spugna e panno asciutto
Come fare:
Applica il dentifricio sulla spugna e strofina su tutta la superficie dei fornelli. Fai attenzione, non usare la parte ruvida, usa sempre il lato morbido, quello giallo per intenderci.
Distribuisci il dentifricio sul fornello in modo uniforme, attendi cinque minuti che il prodotto funzioni, quindi rimuovi la pasta formatasi.
Lo sporco verrà via in un battibaleno. Usa un panno asciutto senza lanugine per asciugare il tutto.

Fornelli in vetroceramica
Per pulire invece i fornelli in vetroceramica è ugualmente semplice. Questa tecnica funziona molto bene per piccoli graffi. E garantiamo che dà sempre un ottimo risultato.
Avrai bisogno di:
Dentifricio
Panno di cotone
Come pulire:
Metti il dentifricio sul panno di cotone e strofina sull’area di interesse fino a quando il graffio non sparisce. Applica la stessa tecnica più volte.
Il panno asciutto invece sarà usato per rimuovere il dentifricio in eccesso.
Cerca di essere più scrupoloso possibile, se i graffi persistono però, rivolgiti a un tecnico.

Perché usare il dentifricio?
Ci sono molti motivi per cui usare questa tecnica:
Il dentifricio costa molto poco.
Rimuove ogni macchia senza lasciare graffi e danneggiare il dispositivo.
Avremo un piano cottura luminoso.
La tecnica è molto veloce ed efficiente. Quindi risparmierai un bel po’ di tempo.

Altri usi del dentifricio
Ci sono mille usi in cui la pasta di dentifricio rende al massimo:
Rimuove le macchie dalla moquette: applica la soluzione sulla macchia, strofina con un pennello prima di risciacquare. Ripeti il processo fino a quando la macchia sparisce del tutto.
Rimuovi la cera dal muro: anche in questo caso, non dovrai far altro che usare un panno umido.
Elimina l’odore dalle mani: ideale per chi in cucina usa ingredienti dai forti sapori, come cipolla, aglio e via discorrendo. Lavati normalmente e applica la pasta di dentifricio.
Pulire il ferro da stiro: usa un panno, come quasi sempre.
Pulire oggetti d’argento: usa il dentifricio su un pennello o un panno e applicalo sui tuoi oggetti d’argento.

Di seguito potete trovare un video con 6 trucchetti interessanti da poter utilizzare con il dentifricio. Non vi resta che guardare il video per scoprire altri 6 interessantissimi usi.

Hai trovato interessante qualcuno di questi rimedi? Sapevi che il dentifricio poteva essere usato per tutti questi usi? Naturalmente se ne conoscete altri vi invitiamo a farceli sapere!

Leggi anche: 4 modi segreti per usare il bicarbonato di sodio nella tua routine di bellezza