Come pulire gli interruttori della tua casa

Nonostante ci piaccia tenere la nostra casa sempre in ordine e ben pulita, spesso ci scordiamo di alcuni piccoli dettagli. Quelli di cui parleremo oggi sono dei punti della casa che, non rendendocene conto, vengono più utilizzati da tutto il nucleo familiare nonostante spesso passi totalmente inosservato. Stiamo parlando degli interruttori e delle prese. Li tocchiamo svariate volte al giorno, non solo noi ma tutta la famiglia, e non sempre prima di toccarli, possiamo controllare se le mani siano totalmente pulite o meno.

Ecco perchè questi punti risultano essere quelli in cui si va ad accumulare un numero maggiore di germi e batteri. Soprattutto quando in casa si hanno dei bambini, è sempre opportuno mantenere tutto ben igienizzato. A volte si tende ad essere restii nella pulizia di queste zone, in quanto ci si preoccupa di eventuali contatti con la corrente e quindi con la creazione di qualche cortocircuito. Ma seguendo questi consigli sarà possibile effettuare una pulizia approfondita in modo semplice e soprattutto sicuro.


credit: pixabay/17682960

La prima cosa da fare per iniziare la pulizia degli interruttori e delle prese, per avere un’assoluta sicurezza, è di disattivare l’interruttore generale della casa. In questo modo si potrà evitare qualunque tipo di paura, riuscendo così ad igienizzare il tutto nel modo più opportuno ed efficace. Per avere una pulizia davvero accurata, è consigliabile utilizzare dei cotton fioc immersi in acqua calda e sapone. In questo modo si avrà la possibilità di andare a pulire anche le zone più piccole e complicate da raggiungere. È sempre preferibile evitare di utilizzare troppa acqua in questi punti, in modo da non farla arrivare all’interno della presa di corrente.

Se notiamo la presenza di macchie più ostinate, possiamo andare ad utilizzare lo stesso procedimento, utilizzando l’alcool al posto dell’acqua con il sapone. Se abbiamo difficoltà a raggiungere delle zone più nascoste, possiamo provare ad aiutarci con un pennello molto sottile. Inoltre, se vediamo che sono presenti delle zone annerite sul muro, a causa del continuo passaggio delle mani, possiamo rimuoverle con l’uso di una gomma. Andremo infatti a strofinarla leggermente sui punti interessati e noteremo subito che torneranno al loro colore originale.

LEGGI ANCHE: 11 modi molto interessanti per far profumare la casa in modo semplice e naturale