Come pulire e organizzare i “tupperware” nella tua cucina

Al giorno d’oggi non è possibile che nella cucina di ogni persona non sia presente almeno un contenitore, oggetto solitamente fatto di plastica ideato per la conservazione e il trasporto dei cibi.

Nella maggior parte dei casi però questi oggetti risultano difficili da pulire, in quanto i residui di cibo si annidano perfettamente in essi e inoltre può essere complicata la loro conservazione nel momento in cui non vengono utilizzati, in quanto possono spesso risultare ingombranti ed occupare più spazio del previsto.

Oggi vogliamo proporvi dei suggerimenti che possono aiutare ad effettuare sia la loro pulizia che la loro conservazione. La prima cosa da fare, quando si acquistano dei nuovi contenitori scegliere attentamente il materiale con cui sono stati creati. Ovviamente la migliore qualità del prodotto farà sì che questi abbiano una resistenza e una durata maggiore.

È consigliabile prediligere l’acquisto dei contenitori in vetro, non solo perché sono meno inquinanti per l’ambiente, ma anche per una questione di salute in quanto il vetro non rilascia particelle dannose, come potrebbe succedere con quelli in plastica. Per quanto riguarda la loro pulizia, ogni volta che utilizziamo un contenitore dobbiamo strofinare al meglio l’intera superficie in modo tale da non rischiare di lasciare residui o cattivi odori.

In questi casi, l’utilizzo di detersivo per piatti e acqua abbastanza calda risulta abbastanza efficace ma se notiamo che le macchie risultino troppo ostinate, possiamo versare al loro interno dell’aceto bianco e del bicarbonato di sodio, versando dell’acqua bollente e lasciare agire il tutto per qualche ora. Questo sistema inoltre, ci sarà di grande aiuto anche per rimuovere ogni eventuale sgradevole odore che può permanere dai cibi che erano stati conservati al loro interno.

Infine, per quanto riguarda la conservazione di questi oggetti, un consiglio utile è quello di riporli uno all’interno dell’altro in ordine di grandezza, posizionando i coperchi al di sopra. In questo modo saranno sempre ben sistemati, più facili da trovare e riusciremo a creare uno spazio maggiore che ci darà modo di riporre anche altri utensili da cucina.

LEGGI ANCHE: Trucco per pulire i tupper e farli diventare come nuovi