Come pulire e disinfettare al meglio il tappetino che utilizziamo per allenarci

Che sia a casa, in palestra o al parco, esistono molti sport che vanno praticati con il supporto di un apposito tappetino. Lo yoga, il fitness e la meditazione sono solo alcuni esempi di attività finische per cui è altamente raccomandato il suo utilizzo.

Sdraiarsi a terra non è per niente igienico ed è per questo che si dovrebbe sempre preferire l’uso dei materassini da sport. Nonostante sia più igienico, con il sudore accumulato allenandosi e la polvere che circola nell’aria i nostri tappetini, a lungo andare, diventerebbero solamente un cumulo di batteri e sporcizia. Ecco perchè è consigliabile detergerlo e disinfettarlo con cura, almeno una volta al mese.

Se avete la possibilità di utilizzare uno spazio esterno per pulire il vostro materassino, sarà più facile pulirlo con un forte getto d’acqua o con una idropulitrice e lasciarlo asciugare al sole, assicurandovi che ogni parte del tappetino sia ben pulita. Se invece non disponete di spazi esterni, potrete utilizzare tranquillamente la vasca da bagno, immegenolo in acqua calda, in modo da eliminare tutte le incrostazioni.

È comunque possibile lavarlo in lavatrice, con il programma a freddo e senza centrifuga per non rovinarlo. Prima di tutto però, il nostro amato tappetino, avrà bisogno di una pulizia molto approfondita. Per fare ciò occorrerà una miscela composta da aceto bianco ed acqua. Si può ultilizzare, eventualmente, del detersivo per piatti o detergente per capi delicati, strofinandolo con una spugna imbevuta nell’acqua calda, infine risciacquare con molta cura.

Se nonostante i vari lavaggi, il materassino resta troppo impregnato e i cattivi odori si ostinano a rimanere allora perchè non provare con il bicarbonato di sodio? Solitamente questo ingrediente viene utilizzato per catturare i cattivi odori. Vi basterà stendere il tappetino, cospargerlo di bicarbonato si dosio e lasciarlo agire per almeno mezz’ora e infine risciacquarlo.

Per dare una profumazione più persistente, si può aggiungere al bicarbonato qualche goccia del vostro olio essenziale preferito, strofinando il tutto con un panno morbido. Approfittando della pulizia, aggiungete alla miscela di aceto bianco e acqua qualche goccia di tea tree oil.

Oppure versa sul tappetino qualche goccia di olio essenziale di eucalipto o di lavanda, strofinando il tutto con un panno leggermente umido, in modo da spargere il buon odore per tutta la sua lunghezza.

LEGGI ANCHE: 8 incredibili usi del sapone per i piatti: un alleato utilissimo per la pulizia delle macchie per la casa