Come preparare un caffè al meglio

Diciamo la verità, in Italia siamo i maestri del caffè. Come lo si prepara nel Bel Paese, forse, in nessun’altra parte della Terra. Ma come fare per renderlo ancora più buono e gustoso al palato? Ci sono una serie di trucchetti interessanti che dovremo seguire, passo dopo passo, trucchetti che sanno darci una profonda soddisfazione e che se seguirete non riuscirete più a lasciare.

Sai di cosa parliamo? No? Allora ecco ciò di cui hai bisogno oggi.
Innanzitutto, devi coprire con un cucchiaino dove sale il caffè, e spegnere la fiamma al momento giusto. Girate bene lo zucchero per evitare che rimanga sul fondo. Ricorda che un ottimo caffè ci viene regalato dai dettagli. Scegli una buona moka, trattala bene, e scegli una buona marca. Queste sono le basi, e sono fondamentali.


credit: pixabay/sweetlouise

Meglio impiegare l’acqua per tenere ben pulita la nostra macchinetta e non dimenticare mai di controllare le guarnizioni, i filtri, la valvola, sostituisci questi pezzi dopo un tot di tempo che tieni a mente. La moka dovrebbe essere pulita dopo ogni utilizzo. L’acqua per il caffè deve essere ben calda, e sempre quella di rubinetto. Fai sì che l’acqua raggiunga la valvola, e se preferisci il cosiddetto caffè lungo, eccedi con le dosi, ma ben di poco.

Sigilla bene la moka, avvitala alla perfezione e attento alla filettatura. È un’arte rara quella di avvitare in maniera corretta la macchinetta evitando che si rompa la filettatura. A questo punto, non devi far altro che attendere il famoso fischio della moka e versare il tuo caffè nella tazza.


credit: pixabay/Kaffeetastisch

Da ora in poi starà a te decidere il da farsi: lo preferisci in vetro o in tazza? Ogni contenitore ha le sue peculiarità ed è bene rispettarle e conoscerle per gustarci qualcosa di veramente intenso. Il risultato sarà comunque ottimale se ci applichiamo.