Come lavare i teli mare per farli durare più a lungo


Durante il periodo estivo, un accessorio che si usa con estrema frequenza, è sicuramente il telo mare. Questi prodotti sono creati nella maggior parte dei casi, in cotone, in maniera tale da risultare più semplici da pulire e con un’asciugatura più rapida.

Nonostante questo però, il continuo utilizzo, a volte anche giornaliero, tende a danneggiare il tessuto, a causa dell’umidità, della sabbia delle creme che utilizziamo e molto altro ancora. Proprio per questo motivo è molto importante che i teli mare vengano lavati nel migliore dei modi, per evitare di usurarli e far sì che durino il più a lungo possibile e in condizioni ottimali.


credit: pixabay/Peggy_Marco

Dopo aver utilizzato il telo da bagno in spiaggia è utile seguire alcune procedure semplici ma di grande impatto sui tessuti con cui questi sono creati. La prima cosa da fare è, senza dubbio, fare in modo che il telo si asciughi per bene prima di riporlo, in quanto se dovesse restare umido, ci sarebbe una maggiore proliferazione di germi e batteri.

I raggi del sole, nel momento dell’asciugatura, sono in grado di eliminare i batteri. Ricordiamo inoltre di scuotere sempre l’asciugamano prima di riporlo, per rimuovere tutta la sabbia in eccesso. Questo perchè la sabbia è solita insinuarsi ovunque e non solo può sporcare la nostra abitazione, ma soprattutto può danneggiare la lavatrice durante il lavaggio.


credit: pixabay/NatureFriend

A proposito di lavaggio, per una perfetta conservazione dei tessuti, è preferibile optare per il lavaggio a basse temperature, in quanto in questo modo si va a mantenere il colore al meglio e si evita inoltre un eventuale restringimento. Se il nostro telo mare dovesse risultare macchiato, ad esempio a causa della crema solare, allora sarà utile usare dell’acqua tiepida e del bicarbonato di sodio.

Per la corretta pulizia dei teli mare inoltre, è opportuno ridurre la quantità di detersivo ed evitare l’utilizzo di ammorbidente. Per quanto riguarda l’asciugatura invece, è preferibile farli asciugare al sole. Un’ultima raccomandazione è quella di evitare, ovviamente se possibile, di lavare i teli dopo ogni utilizzo ma optare per il loro lavaggio dopo tre usi circa, in modo da mantenerli privi di batteri.