Come lavare i cuscini in modo che abbiano sempre un buon profumo: i 3 passaggi da seguire

Nonostante molte di voi potrebbero avere l’abitudine di lavare regolarmente lenzuola e federe, potreste non prestare la giusta attenzione a ciò che si trova al loro interno: ovvero i cuscini. Alcune persone non si rendono conto che i cuscini possono ospitare molte cose spiacevoli, specialmente usandoli da molto tempo. Alcune analisi rivelano che in esse troviamo con estrema facilità: sporco,  saliva, sudore, batteri, muffe, funghi e acari. Volete sapere qual è il modo corretto per la loro pulizia?

1.Passaggio: ventilare
Innanzitutto, ogni giorno dovreste dare ai vostri cuscini una spazzata quotidiana, per rimuovere i residui di polvere e appenderli all’aria una volta al mese per alcune ore, in modo da farli svaporare perfettamente.


credit: pixabay/ErikaWittlieb

2.Passaggio: lavarli delicatamente
In secondo luogo, a meno che non siano contrassegnati come “solo lavaggio a secco” circa 4 volte l’anno dovreste lavarli. Lavare un cuscino non è complicato, l’unica perdita di tempo solitamente avviene nell’attesa di asciugarli. Se la vostra lavatrice è abbastanza grande lavate i vostri cuscini, facendo sempre il lavaggio delicato o con l’impostazione di tempo più breve possibile. Il lavaggio varia anche in base all’imbottitura stessa del cuscino e ora analizzeremo le varie tipologie:

Piumino o piume
Se avete un cuscino di piume, dovrete lavarlo a mano con una piccola quantità di detersivo in polvere per capi delicati. Il detersivo liquido potrebbe lasciare dei residui appiccicosi, quindi è meglio evitare. Massaggiate anche il cuscino con il detergente, per far sì che sia completamente impregnato.

Memory foam o lattice
Questi cuscini possono essere lavati in lavatrice, impostando sul programma: capi delicati, inoltre con un po’ di sapone di marsiglia potrete trattare le macchie con facilità.

Poliestere
Questi vanno lavati in lavatrice, con acqua tiepida, ciclo delicato e preferibilmente uno alla volta. Per la sua pulizia usate solamente un cucchiaio di sapone liquido.

3. Passaggio: asciugarli
È fondamentale asciugare perfettamente i vostri cuscini, per evitare la formazione di muffe. Ricordate che è sempre preferibile asciugarli all’aria, in modo che oltre a perdere l’umidità, potranno essere ventilati nel modo adeguato. Alcuni potrebbero dover optare per l’utilizzo di un’asciugatrice, ma in quei casi evitate le impostazioni automatiche e settate il timer per un’ora a temperatura moderata, aggiungendo al suo interno un paio di asciugamani asciutti.

LEGGI ANCHE: Quali cose non dovresti mai buttare nel water?