Come incroci le braccia? Ecco cosa dice della tua personalità

Il linguaggio del corpo ci aiuta tantissimo a conoscere la nostra personalità ed il modo in cui ci relazioniamo con le altre persone. Anche il modo in cui si incrociano le braccia può dirci molte cose su chi siamo e sul nostro reale spettro emotivo.

Incrociare le braccia è un gesto che compiamo quotidianamente, è molto comune farlo, talmente che a volte non ce ne rendiamo nemmeno conto. Si possono incrociare le braccia per diversi motivi, magari perché si è arrabbiati, non si sa bene cosa fare con le mani, o quando ci sentiamo insicuri. Il significato di incrociare le braccia tuttavia nasconde molte altre cose, scopriamolo insieme.

Provate ad incrociare le braccia in questo momento. Quale braccio sta più libero? Il destro o il sinistro? Avete nascosto entrambe le mani o le avete lasciate libere? Il modo in cui si incrociano le braccia può rivelare molti oscuri aspetti della personalità.

Ma Perché incrociamo le braccia in un certo modo?
Ogni persona ha una propria peculiare maniera di incrociare le braccia. Se per caso provassimo ad incrociare le braccia in maniera diversa dal solito, probabilmente l’operazione risulterà essere più difficile del previsto, perché sarà sicuramente scomodo ed innaturale. La maggior parte delle persone segue il suo proprio schema nell’incrociare le braccia, sono pochissime le persone che incrocia le braccia posizionando in altro l’avambraccio sinistro. Ancora meno sono le persone che riescono, senza pensarci, ad incrociare le braccia mettendo entrambe le mani rivolte verso l’alto o con le mani entrambe nascoste sotto le braccia.

Per condurre un esperimento, prendiamo ad esempio alcune situazioni comuni, come ad esempio:
– Provate a prendere un bambino tra le braccia, alcune persone metteranno la testa del bimbo sul braccio sinistro, altre invece su quello destro.

– Provate ad intrecciare le mani come per iniziare una preghiera.
Noterete che alcune persone lasciano il dito destro rivolto in alto ed altri invece quello sinistro.

– Ora, provate ad accavallare le gambe. Alcuni di voi metteranno la gamba destra sulla sinistra, altri invece faranno il contrario.
Avete tentato di riprodurre queste posizioni? E qual è la vostra tendenza?

È possibile che la preferenza dell’arto interessato si ripeta in tutte le posizioni che avete assunto. La preferenza di un arto rispetto all’altro, anche se può sembrare del tutto casuale, in realtà è strettamente legato ad alcuni fattori genetici. La posizione che assumiamo nell’incrociare le braccia vengono assunte in tenera età, fin dalla prima infanzia.

Questi schemi di azione vengono poi assunti in maniera abitudinaria e permangono per tutto l’arco della vita, è questo il principale motivo per il quale se proviamo a posizionare le braccia in maniera differente ci sentiamo scomodi e si ha la sensazione di star facendo qualcosa di innaturale.

Ogni essere umano ha la propria peculiare maniera di incrociare le braccia, anche due fratelli gemelli possono incrociarle in maniera diversa l’uno dall’altro.

Gli esperti hanno affermato che la comunicazione non verbale rivela molti aspetti della personalità e del modo di agire delle persone. I soggetti più estroversi, tendenzialmente usano gesti e movimenti più grandi e più ampi rispetto alla gente più introversa, mostrando senza inibizione il loro corpo.

Alcuni studi cercano di mettere in relazione la gestualità con le aree del cervello che si attivano quando essa viene utilizzata, è proprio così che oggi sappiamo di più sulla personalità degli individui a seconda della loro gestualità corporale. Ecco cosa dice il tuo modo di incrociare le braccia:

– Le persone che tendono ad incrociare le braccia mettendo in alto la mano sinistra ed in basso la mano destra sono le persone più intuitive, creative, empatiche ed affettuose.

– Le persone che tendono ad incrociare le braccia mettendo il braccio destro in alto e la mano sinistra rivolta verso l’interno invece risultano essere persone molto più pragmatiche, che tendono a far prevalere il ragionamento logico sulle proprie emozioni e dunque all’occhio degli scienziati risultano essere persone intelligenti, acute e sarcastiche.

– Le persone che incrociano le braccia lasciando entrambe le mani: persone con grande fiducia in se stesse, con capacità di leadership, oneste e oneste.

– Le persone che incrociano le braccia lasciando entrambe le mani dentro: sono il gruppo meno numeroso e, secondo quanto ci dicono gli studi sul linguaggio del corpo, sono persone più introverse , che cercano tranquillità e nessun luogo affollato. Le persone che cercano di far sentire gli altri a proprio agio.

LEGGI ANCHE: Cosa dice la tua posizione preferita, quando dormi, sulla tua personalità?

Total
0
Shares
Related Posts