Come fare l’ammollo dei legumi?

2 min


I legumi sono uno degli alimenti più utilizzati in cucina per la preparazione di squisite pietanze. Sono alla base di chi conduce una dieta vegetariana, dato che contengono un quantitativo di proteine che compensa quelle derivanti dalla carne.

Esistono ovviamente moltissimi modi per cucinarli, ma vi siete mai chiesti se il modo migliore per preparare alla cottura i legumi secchi, come ad esempio lenticchie, fagioli e altri, sia di metterli in ammollo in acqua calda o fredda? Secondo gli esperti, che hanno dedicato numerosi studi in questo settore, esiste una perfetta procedura per quanto riguarda l’ammollo e oggi vogliamo presentarvela.


credit: pixabay/yilmazfatih

Secondi i dietologi è consigliabile consumare per almeno 3 volte alla settimana i legumi, questi infatti oltre alle proteine di cui abbiamo parlato in precedenza, contengono un altissimo contenuto di fibre e di amminoacidi essenziali, che servono per regolarizzare moltissime funzioni del corpo. L’ideale per ammorbidirli in maniera perfetta prima della cottura, è quello di lasciarli per almeno 12 ore in ammollo in acqua fredda.

Tuttavia questo non avviene per tutti i tipi di legumi. Infatti uno in particolare necessita di un trattamento diverso. Siete curiosi di sapere di quale legume si tratta? Stiamo parlando dei ceci. Questi infatti a differenza di fagioli, piselli, fave e lenticchie, hanno bisogno di essere immersi in acqua tiepida, con l’aggiunta di un ulteriore ingrediente…un semplicissimo cucchiaino di sale.


credit: pixabay/ulleo

Se vi state chiedendo, prima della cottura, a che temperatura è meglio inserirli all’interno della pentola, è sempre consigliabile farlo quando l’acqua è fredda, con la solita eccezione dei ceci, che invece vanno inseriti solamente appena l’acqua avrà raggiunto la temperatura di ebollizione.

Questi piccoli consigli vi saranno molto utili per ottenere la perfetta consistenza dei vostri legumi ed evitare che le bucce si stacchino o che si spappolino. Se durante la cottura, notate che il livello dell’acqua si sta abbassando troppo, potete aggiungerla purché fredda, sempre ad eccezione dei ceci che la pretendono calda.