Come eliminare ogni traccia di sabbia dalle vongole: il metodo geniale


Il periodo estivo invoglia sicuramente chiunque a gustare piatti a base di pesce. Specialmente per chi ha la possibilità di acquistarlo fresco è un must immancabile. Esistono ovviamente molte varietà di piatti di pesce, che spaziano dagli antipasti, per concludersi in succulenti primi e secondi piatti.

Un piatto a base di pesce comune e alla portata di tutti è sicuramente la pasta con le vongole. Se c’è una cosa da attenzionare tuttavia è il modo in cui queste vengono pulite. Per quanto riguarda l’alimentazione, è molto importante che vengano eseguite le opportune modalità di pulizia e per quanto riguarda alimenti come le vongole, è essenziale che sia ben accurata.


credit: pixabay/MarkMartins

Ecco quindi i nostri consigli per pulire le vongole in modo efficace e veloce:
Ovviamente tutto parte dalla scelta del mollusco in questione; nel momento dell’acquisto bisogna prestare particolare attenzione al loro odore. Se doveste sentire un odore pungente che, per certi versi risulta essere alquanto sgradevole, è quasi certo che le vongole siano andate a male quindi desistete totalmente dall’acquisto. Viceversa un odore gradevole è segnale di buona qualità e freschezza.

Un secondo trucco da utilizzare durante la scelta delle nostre vongole è quello di attenzionare anche l’aspetto esteriore, accertandovi che il guscio non presenti crepe, sia perfettamente integro e che le vongole siano ancora ben chiuse. In questo modo sarete certi che il mollusco all’interno è ancora in vita e che dopo la cottura il suo sapore sia perfetto.


credit: pixabay/furly37

Una volta selezionati i nostri molluschi, possiamo passare alla prima fase della preparazione: l’ammollo. Tutto quello che dovrete fare sarà posizionare le vongole all’interno di una schiumarola e immergere il tutto in una bacinella con acqua fredda e sale, lasciando riposare per circa 1 ora in frigorifero. Non appena sarà trascorsa la prima ora, potremo notare come le vongole inizieranno ad aprirsi.

La seconda fase è davvero importante per assicurarsi la loro corretta pulizia, dato che prevede lo spurgo delle nostre vongole, in modo tale da eliminare tutta la sabbia e i residui presenti al loro interno. Una volta che queste saranno aperte e avranno già eliminato parte della sabbia, non ci resterà che sciacquarle con abbondante acqua fredda e far in modo che, ad una ad una, cadano all’interno del lavandino così da rimuovere ogni minimo residuo presente.


credit: pixabay/pixel1

Le nostre vongole a questo punto saranno perfettamente pulite e pronte per essere cucinate. Per fare ciò non occorrerà altro che posizionarle all’interno di un tegame con olio di olivo e uno spicchio di aglio, coprirle e farle cuocere a fuoco vivace per qualche minuto. In questo modo si apriranno in un batter d’occhio e saranno pronte per essere gustate come più si preferisce.