Come eliminare le macchie dai muri

Ci sono alcune zone della casa alle quali spesso non prestiamo l’attenzione di cui hanno bisogno. Le pareti di casa ad esempio, sono una di quelle superfici alla quale si presta minor attenzione. In realtà le pareti di casa, soprattutto per quanto riguarda stanze come bagno e cucina, sono tra le superfici sulle quali si vanno a creare un maggior numero di macchie e che andrebbero igienizzate in modo regolare, a causa dell’umidità e dei batteri che ne conseguono.

Andiamo allora a scoprire qualche metodo efficacie per eliminare in modo definitivo ogni tipo di macchia dalle nostre pareti e farle tornare splendenti e pulite come un tempo. La prima cosa da fare, prima di iniziare a lavarle, è eliminare la polvere, aiutandosi con un panno in microfibra o con l’aspirapolvere.

A questo punto potremo passare al lavaggio; ovviamente controllando sempre che la pittura utilizzata sia lavabile e in questo caso si andrà a creare una miscela di acqua e bicarbonato di sodio che andremo a tamponare su tutta la superficie con una spugna non abrasiva.

Se la vernice utilizzata non dovesse essere lavabile invece, evitare l’utilizzo dell’acqua e occuparsi solo delle zone macchiate, ad esempio strofinando una piccola quantità di dentifricio e ripulendo dopo qualche minuto con un panno leggermente inumidito.

La miscela di acqua e bicarbonato di sodio è utilizzabile per quasi tutte le macchie, come ad esempio quelle di muffa o le macchie gialle causate dal tempo. Se dovessero capitare macchie di sugo però, è consigliabile utilizzare il succo di limone, lasciandolo agire per un’ora e poi risciacquando con acqua e sapone.

Per il cioccolato invece, un ottima miscela è quella creata con acqua e sale, da lasciare agire per almeno mezz’ora; questo composto è ottimo anche per le macchie di bibite gasate, caffè o tè. Infine, soprattutto quando si hanno bambini in casa, può spesso succedere che prendano le pareti come enormi fogli da colorare. In questi casi un perfetto alleato sarà il sapone di Marsiglia.