Come dovrebbe essere la suola delle tue scarpe per evitare incidenti

Sì, è vero. È un dettaglio a cui si presta sempre poca attenzione, ma che dovremmo esaminare molto più attentamente del solito. L’OMS stessa ammette che la sicurezza della persona passa dall’uso di scarpe adeguate che ci consentono di evitare cadute e lesioni accidentali. Ma come dovrebbe essere una scarpa per essere sicura, solida e comoda per il nostro piede?

È molto importante avere a che fare con scarpe spesse, ben fabbricate, flessibili, in grado di aderire al suolo in modo perfetto e preciso. In genere, sapere come siano fatte riesce a evitarci scivoloni e inciampi di ogni tipo. Abbiamo suole in gomma, che sono molto sicure e che vengono usate in modo sempre più frequente. Ma anche in cuoio e in gomma EVA, molto forte nelle scarpe sportive.


credit: pixabay/jackmac34

È chiaro, che il cuoio è ben più elegante della gomma e di solito lo preferiamo specie in particolari occasioni, dove dobbiamo per ovvi motivi essere ben più eleganti del solito.

Ma è anche vero che non sempre il cuoio riesce a garantirci quella sicurezza che riesce invece a fornirci la gomma. In generale, dovremmo valutare una serie di dettagli prima di scegliere la scarpa che preferiamo. Anche il peso e la sua flessibilità è da valutare con grande attenzione.

Ricordate sempre che una suola rigida e comunque molto pesante, può essere un pericolo e aumentare in noi il rischio di cadute. Anche una suola molto leggera, però, non è esente da rischi, dato che, specialmente su terreni scoscesi e poco piani, può risultare molto difficile da controllare.

È importante che vi sia il grip necessario sulla suola. Un disegno estetico, che per molti di voi non ricopre molta importanza, in realtà può salvarci da numerose cadute che non è molto facile controllare nel modo giusto. Fate caso, per esempio, alle vostre scarpe da trekking.