Come disinfettare il frigorifero con una ricetta naturale

Il frigo conserva i nostri alimenti, e quindi è una zona della casa che viene esposta a parecchi batteri, invisibili ad occhio nudo. Ecco perché dovremmo pulirlo molto frequentemente.
A volte potremmo anche scollegare il frigo e pulirlo nella sua interezza, anche dietro, rimuovendo lo sporco dal pavimento e dalle pareti circostanti.

Una volta scollegato, possiamo pulire il cavo con un panno poco umido, magari di una soluzione di aceto e limone per disinfettare tutto.
Per l’area della bobina e della griglia posteriore seguiamo questi passaggi:
1. Prendiamo un pennello con grandi setole.
2. Puliamo tutte le parti della griglia, muovendoci dall’alto al basso.
3. Rimuoviamo lo sporco e lasciamolo cadere a terra.
4. Usiamo un panno umido per una finitura migliore.
Con una aspirapolvere portatile potremmo ottenere risultati ancora migliori.

Per quanto concerne il resto del frigo, all’esterno, consigliamo di lasciare comunque quest’area per ultima in modo da poter prima dedicarci all’interno che dovrà essere sempre bello pulito. Ad ogni modo, questi consigli sono ottimi per la zona esterna oltre la griglia:
1. Indossa i guanti protettivi.
2. Crea una miscela di acqua e ammoniaca.
3. Immergi il panno nella miscela e usalo.
4. Strofina sulla superficie esterna della porta e dei lati.
5. Risciacqua tutto con un panno umido.
6. Con un panno asciutto rimuovi il resto dello sporco.

All’interno non ti resta che prestare molta attenzione, perché i resti dei cibi possono rimanere incagliati e causare cattivi odori per lungo tempo. Tieni presente che una volta pulito il frigo è bene buttare anche il cibo ormai andato male, altrimenti il risultato finale sarà compromesso.

Rimuoviamo i ripiani del frigo e laviamoli separatamente. Laviamoli nella vasca o nel lavandino se ci è più comodo. Possiamo anche usare un pennello per rimuovere il cibo che si è incastrato.
Avremo bisogno di:
1. Uno flacone spray.
2. Bicarbonato.
3. Aceto.
4. Acqua.
5. Raschiatore.

Mescoliamo un po’ di aceto con due cucchiai di bicarbonato di sodio nel flacone spray e un po’ di acqua. Possiamo farlo direttamente ad occhio, a seconda delle dimensioni del nostro frigo. Quindi spruzziamo tutto all’interno dell’elettrodomestico e lasciamo che agisca per 15 minuti, questa operazione ci aiuta a rimuovere il grasso e lo sporco accumulati e ci faciliterà le operazioni di pulizia.

Ora possiamo intervenire su ogni angolo interno del frigorifero. Se abbiamo cibo ammuffito, possiamo usare anche un pennello. Puliamo le scanalature e gli angoli interni, con una spazzola più piccola. Approfittiamo anche di uno spazzolino con un po’ di dentifricio. Con un panno umido, risciacquiamo il tutto. Dovremmo pulire il panno più volte per evitare che ogni tipo di residuo si elimini in fretta. Quindi riponiamo all’interno del frigo i ripiani tolti in precedenza e lasciamo che tutto si asciughi da solo.

Per il congelatore, invece, cosa fare? Ovviamente è necessario porre all’esterno tutto il cibo e rimuovere il ghiaccio di troppo. Per pulirlo è necessario seguire gli stessi passaggi del frigo, ma il tempo di attesa sarà più lungo.

Ricordiamo di intervenire anche sul pavimento e sulle pareti del frigorifero. A volto, nelle parti laterali, possiamo trovare un accumulo di grasso, dovuto anche ai fumi di cottura della cucina. Il consiglio che vi diamo è di usare la stessa miscela di prima e spruzzare le pareti per eliminare lo sporco incrostato.

Lasciamola agire per alcuni minuti e poi rimuoviamo tutto con un panno umido. Possiamo anche usare un pennello per strofinare le scanalature del pavimento, e lasciare anche in tale caso che il tutto agisca per alcuni minuti. Quindi puliamo tutto con una scopa e asciughiamolo.
Ora sei pronto per riusare al meglio il tuo frigorifero.

Leggi anche: Smetti di comprare pomodori. Ecco come puoi coltivare la tua scorta a casa!