Come capire se sei allergivo allo shampoo

Quante volte è capitato di ritrovarci a lottare con prurito del cuoio capelluto e caduta dei capelli? Spesso può succedere che lo shampoo sia una delle cause di questi problemi. Nella maggior parte dei casi,  lo shampoo contiene profumazioni o ingredienti a base di erbe, queste rientrano tra le cause primarie di dermatiti allergiche che portano alle reazioni precedenti.

La dermatite allergica da contatto avviene nel momento in cui la sostanza presente all’interno del prodotto aderisce con la cute e in questo caso la pelle potrà risultare arrossata, pruriginosa e anche screpolata.

Foto: pixabay/SocialButterflyMMG

Ovviamente ogni persona è diversa e a sua volta lo è la sua pelle, ma se uno di questi sintomi si dovesse presentare, sarà il caso di attenzionare la situazione, cercando di capire quale sia il prodotto che causa la reazione allergica.

Non sono solamente gli shampoo e i prodotti cosmetici a portare i disturbi dovuti dalla dermatite allergica, ma a causarla potrebbero essere anche alcuni farmaci o addirittura il metallo.

La cosa più importante da capire è la lista degli ingredienti presenti all’interno dei prodotti che usiamo, in modo tale da comprendere meglio la loro composizione perchè molti ingredienti potrebbero risultare fastidiosi più di altre.

La cosa da evitare è quella di utilizzare gli shampoo che hanno al loro interno degli ingredienti potenzialmente allergenici, come ad esempio profumazioni particolari, più neutro è lo shampoo meno fastidio dà.  Un’altra tecnica da poter utilizzare è quella del patch test, per comprendere a quali ingredienti ogni persona risulta allergica, in ogni caso si può sempre scegliere di usare uno shampoo che non contenga profumo al suo interno.

Oltretutto esistono molti prodotti biologici, creati appositamente con prodotti naturali, anallergici, che dovrebbero aiutare non solo ad evitare reazioni allergiche ma dovrebbero anche curare la nostra cute e la nostra chioma, rendendola più forte.