Colpo di scena Armando esce dallo studio sbraitando. Ecco cosa vedremo a Uomini e Donne.

L’anteprima di Uomini e Donne circa le puntate che vedremo questa settimana, come si suol dire hanno messo tanta carne al fuoco. Sono tante le matasse che verranno sbrogliate. Protagonisti a parte Gemma e Nicola che ormai stanno prendendo il monopolio dello studio, ci sarà anche Armando.

Con la ripresa delle registrazioni in studio Armando non è stato tra i protagonisti più visibili del parterre, a parte una lite con la nuova arrivata corteggiatrice Veronica, rea secondo Armando di aver invitato ad uscire ben tre cavalieri, per una conoscenza. Ma nelle puntate che ci apprestiamo a vedere, pare che Armando ci regalerà un colpo di scena, o forse è stata Maria De Filippi e gli autori della trasmissione ad averlo regalato a lui.

Foto: wittytv.it/uomini e donne

Secondo le anticipazioni visibili nel video postato su witty tv, Armando lascerà lo studio di Uomini e Donne, ancora non sappiamo se definitivamente. Infatti Maria in trasmissione affronterà la quarantena vissuta dal cavaliere a quanto pare con la sua ex. Maria mostra un video e delle immagini e Armando continua a sostenere di non aver fatto la quarantena con la sua ex Jeanette Rojas. Ma pare che intervenuta attraverso un collegamento sbugiardi Armando che va su tutte le furie e lascia lo studio in preda alla rabbia.

Insomma non si sa bene come andranno le cose, ma la fine di Armando su trono over incuriosisce un po’ tutti i telespettatori della trasmissione. Tra le anticipazione si vede anche che Veronica Ursida riceve un mazzo di fiori, probabilmente dal cavaliere Giovanni, ma questo non è certo. E poi finalmente vedremo chi si nasconde dietro la maschera dell’Alchimista. A quanto pare è un bel ragazzo, ma non ci resta che vederlo con i nostri occhi. Insomma prima della conclusione del programma per la pausa estiva sembra che i telespettatori saranno.

Potrebbe interessarti anche: Chi è Veronica la nuova e bellissima dama di Uomini e Donne che ha fatto subito infuriare Armando.