Bridgerton, la verità sugli splendidi costumi della serie: cosa non sapete

Avete già visto una delle nuove serie di punta della piattaforma di streaming Netflix?
Stiamo parlando di Bridgerton, la nuova serie scritta dalla mano di Shonda Rhimes, l’autrice di Grey’s Anatomy. Questa serie sta conquistando un grandissimo livello di pubblico, in tutto il mondo.

La storia è splendida ed avvincente, ma una cosa che colpisce assolutamente al primo sguardo sono i costumi sbalorditivi dei personaggi. L’ambientazione della vicenda è l’Inghilterra del 1800 e quindi è stato opportuno creare degli abiti adatti alla situazione, che mostrassero tutti i dettagli di quel periodo.

La costumista è Ellen Mirojnick ed è riuscita a fare un lavoro davvero fantastico. Questa serie ha un cast davvero enorme, il che non è stato il solo ostacolo da superare, per la Mirojnick, che ha dovuto disegnare gli abiti.

La donna ha dovuto anche creare dei vestiti adeguati per i numerosi balli presenti nella serie e gli accessori adatti per accompagnarli. Ogni ballo necessitava di un vestito nuovo, perché nessuna ragazza dell’alta società inglese, avrebbe portato lo stesso abito per più di un’occasione.

Alla fine della prima stagione, sono stati necessari un numero davvero enorme di costumi. Si tratta infatti di oltre 7500 pezzi, stando a quando ha rivelato la stessa Mirojnick. Soltanto i personaggi principali hanno richiesto oltre mille articoli, che ovviamente erano i più curati, ma anche i personaggi secondari hanno richiesto tantissime attenzioni.

Il Team della Mirojnick ha lavorato davvero assiduamente e ha richiesto cinque tagliatori e due sarti, che hanno lavorato per moltissimo tempo, per riuscire a rispettare i tempi necessari.
Inoltre c’è da sottolineare che seppur i costumi siano mozzafiato, non sono però tutti storicamente accurati nei particolari.

La costumista Mirojnick e il suo team, infatti, hanno realizzato abiti dell’era Regency, ma con un tocco più moderno con colori vivaci e abbellimenti sontuosi che non proprio tipici dell’epoca. Una scelta che sembra essere apprezzata anche dal pubblico che è rimasto meravigliato dalla bellezza degli abiti, grandi protagonisti della serie.

La costumista ha rivelato, inoltre, che fa questo lavoro da decenni, ma che non aveva mai dovuto lavorare su così vasta scala prima di Bridgerton. Sicuramente questa serie sarà qualcosa che la donna non dimenticherà mai.