Battuti all’asta i calzini di Michael Jackson, usati per il primo moonwalk. La cifra è da capogiro

Michael Jackson, il re del pop è tra le leggende della musica, di recente una notizia ha incuriosito tutti. Si tratta dei suoi calzini, pensate poco tempo fa sono stati battuti all’asta per una cifra davvero pazzesca.

Chi si è li è aggiudicati ha speso due milioni di dollari.Sono i calzini utilizzati dal cantante durante la storica performance del 1983.

Foto: wikipedia

Si trattava del 25esimo anniversario della casa discografica Motown e la canzone era l’iconica Billie Jean, il pubblico si trovò da un momento all’altro ad adorare il modo di esibirsi e di muoversi sul palco del minore dei Jackson Five, all’epoca all’apice del suo successo in carriera.

Jackson si presentò sul palco con uno dei look poi rimasti scolpiti nel cuore e nella mente di tutti: cappello nero, giacca nera lucida, pantaloni corti fino alla caviglia, mocassini neri, calzini bianchi pieni di lustrini.

Sono proprio questi calzini oggi conservati in una teca di cristallo ad essere stati battuti all’asta per una cifra da capogiro.

Mentre intonava Billie Jean, Michael camminò indietro come se quasi non fosse toccato dalla gravità, scivolando sul palco senza fatica apparente, è nata così la moonwalk.

I calzini hanno subito catturato l’attenzione del mondo mentre Jackson, su quel palco, stava letteralmente facendo la storia, e per questo quei due calzini sono diventati un indumento leggendario.

Sono stati acquistati da qualcuno, ma il nome del compratore disposto a sborsare tale cifra per un feticcio del genere, non è noto al grande pubblico.

Di certo deve essere uno dei fan più accaniti del cosiddetto re del pop, due milioni di dollari, si sa, non sono mica bruscolini.

In futuro, però avrà una bella storia da raccontare ai propri nipoti. E chissà quanto arriveranno a valere con il passare del tempo. Ci sono calzini, a quanto pare, che valgono oro. Sì, se indossati dal re del pop.

Potrebbe interessarti anche: I figli di Michael Jackson vogliono diventare Youtuber: “Mio padre ci ha sempre insegnato a inseguire i nostri sogni”