Avvocato ha costruito più di 300 case con materiali riciclati per famiglie a basso reddito


Una donna di nome Ingrid Vaca Diez sta svolgendo un fantastico lavoro sociale, aiutata da un gruppo di persone veramente straordinario, costruendo delle case, con materiali in disuso in luoghi dove tante persone hanno veramente bisogno.

Ci sono tantissimi esseri umani che non hanno la possibilità di avere una propria casa e sono costrette a vivere in modi davvero orrendi. Questa donna ha intrapreso una campagna per tentare di arginare questo problema, sfruttando quegli elementi che da molti sono considerati “spazzatura”.


credit: Youtube/Ingrid Vaca Diez

La sua idea è nata dal modo con cui la donna, raccoglieva le bottiglie di plastica vuote nel suo cortile, per trasporle in seguito alle stazioni di riciclaggio. In un’occasione, tuttavia aveva raccolto così tante bottiglie, che il marito, scherzosamente le aveva detto che con quelle avrebbe potuto costruirci una casa.

Questa è stata la scintilla che ha infuocato l’idea di Ingrid e che col tempo si è trasformata in realtà. Questa donna ha cominciato nel suo paese d’origine, la Bolivia, un sistema che prevedeva proprio lo sfruttamento di oggetti in plastica, in vetro o di altri materiali, per realizzare delle semplici ma utili abitazioni per i bisognosi.


credit: Youtube/Ingrid Vaca Diez

Nel corso di sette anni di attività, la sua organizzazione si è espansa anche in altri siti, coinvolgendo i paesi dell’America Latina e con la diffusione dei social, ha ottenuto sempre più volontari da coinvolgere nell’impresa.

Il nome del progetto è “Bottle House” e grazie ad esso, moltissime famiglie hanno ottenuto una casa tutta per loro. Lo sfruttamento dei materiali riciclabili, riduce moltissimo i costi di costruzione e il modo con cui vengono impiegati semplici oggetti come, carta, vecchie batterie, sacchetti di plastica e tanto altro, dovrebbero realmente far aprire gli occhi a milioni di persone nel mondo.


credit: Youtube/Ingrid Vaca Diez

Attualmente l’organizzazione di Ingrid è riuscita a costruire più di 300 case, liberando contemporaneamente il mondo da un enorme quantitativo di rifiuti.

Ingrid ha rivelato che spera di coinvolgere molte altre persone e organizzazioni di alto livello in questa sua impresa, così da permettere a tante altre persone in tutto il mondo di ricevere un aiuto e diffondere al meglio la cultura del riciclaggio.