Attenti alla muffa nella lavatrice: ecco come si puo’ eliminare, ed è efficace anche contro i cattivi odori

Come faremmo senza la lavatrice? Una vera alleata nelle faccende di casa. Ma anche la lavatrice ha bisogno di molta manutenzione, soprattutto poiché al suo interno è molto frequente la formazione della muffa.

A causa della presenza di muffa, infatti, anche il nostro bucato potrebbe risentirne, ed il cattivo odore potrebbe compromettere del tutto il lavaggio.

La muffa, purtroppo, va ad insinuarsi nel cestello e può raggiungere anche punti in cui è difficile eliminarla.

Grazie, però, ad una manutenzione periodica e ad alcuni piccoli accorgimenti potremo del tutto prevenire la formazione di muffa e tenere sempre bella pulita la nostra lavatrice, pronta a lavare il nostro bucato e a renderlo profumato e pulito. Ecco i consigli da seguire:

Non appena notiamo macchie di muffa a ridosso della guarnizione di gomma della nostra lavatrice non dobbiamo far altro che, in un primo momento, passare un panno umido che ci permetterà di eliminare la sporcizia superficiale.

Poi, non ci resta che inserire un impacco creato da un asciugamano imbevuta di acqua tiepida e candeggina nell’intercapedine della guarnizione, il luogo in cui va ad insidiarsi la muffa, e lasciarlo lì per una trentina di minuti.

Quest’impacco andrà ad agire sulla muffa e basterà quindi strofinare uno straccio pulito per eliminarla del tutto.

Gli stracci utilizzati potranno essere poi lavati in lavatrice a 60 gradi con candeggina ed in seguito possiamo far fare un altro ciclo di lavaggio alla lavatrice vuota in modo tale da disinfettarla completamente, utilizzando, al posto della candeggina, due bicchieri di aceto, in grado di eliminare anche i cattivi odori.

Un altro metodo, forse ancora più efficace, per eliminare anche la muffa ed i cattivi odori più ostinati, è utilizzare il bicarbonato. Utilizzando bicarbonato e limone, se è possibile smontare lo sportello della nostra lavatrice, potremo lasciarlo in ammollo in questa soluzione per circa 30min.

Se non è possibile smontarlo, basterà inserire la soluzione con anche qualche goccia di olio essenziale in un vaporizzatore che permetterà così di spruzzarla e con uno strofinaccio pulire per bene sia sportello che cestello.

Un altro accorgimento è ricordarsi, dopo l’utilizzo della lavatrice, di lasciare sempre lo sportello aperto, in modo tale da non far creare condensa e non aumentare il rischio di cattivi odori.

Inoltre pulire la lavatrice almeno una volta al mese con dei lavaggi a vuoto e due bicchieri di aceto renderà la vostra lavatrice un luogo del tutto sicuro in cui lavare il vostro bucato.

Potrebbe interessarti anche: Guarda cosa succede quando metti un’aspirina nella lavatrice. Il segreto per un bucato impeccabile