Artista si fa un tatuaggio al giorno per tutto il tempo della quarantena. Ne ha già fatti 45 ed è una star dei social.

Chris Woodhead è un artista, quando lo studio di tatuaggio dove lavora ha chiuso per via del lockdown imposto dal governo a causa dell’emergenza Covid-19 è rimasto in isolamento a casa con la moglie incinta, Ema.

L’uomo appassionato di tatuaggi ha deciso di continuare a tatuarsi il corpo a scadenza giornaliera per tutto il tempo del confinamento. Ogni tatuaggio è stato condiviso sui social e ciò lo ha fatto diventare un celebrità su Instagram, un vero e proprio fenomeno social.

Foto: Instagram/Chris Woodhead

Cosi come raccontato all Bbc, ha raccontato che la sua passione per i tatuaggi è iniziata quando aveva 18 anni, ovvero 15 anni fa e durante questo periodo ha riempito il suo corpo di tatuaggi. Prima si è fatto tatuare da un noto tatuatore britannico conosciuto come Duncan X e poi il suo migliore amico lo ha usato come una tela e ha riempito altre parti del corpo di tatuaggi, ne ha fatti oltre 400.

Prima del lockdown, Chris aveva circa 1.000 tatuaggi, a questi ogni giorno da quanto è chiuso nel suo appartamente a Walthamstow, a Londra ne ha aggiunto uno. Il tutto è iniziato il 17 marzo il giorno del suo primo “Self-isolation tattoo” ad oggi ne ha già realizzati 45 quanti sono i giorni di isolamento.

View this post on Instagram

Self-isolation tattoo no.1

A post shared by Chris Woodhead (@adverse.camber) on

Ogni parte del suo corpo è parte del suo progetto ha fatto dei tatuaggi, anche sulla pianta del piede, e sulle punta delle dita, ma il spazio inzia a scarseggiare e deve lasciare anche qualche striscia di pelle per tatuarsi il nome del figlio. Ha detto di aver fatto i calcoli per vedere quanto spazio gli rimane ed ha detto “Mi rimane un mese, non di più. A voler essere onesto, sono ridicolo. Sembro un pezzo di gorgonzola. C’è molto poco spazio”

Su Instagram si possono vedere i tatuaggi sono tutti fotografati e numerati, ogni tatuaggio corrisponde ad un giorno di isolamento. Davvero un’idea particolare che però lo ha reso famoso sul web e non solo.

View this post on Instagram

Self-isolation tattoo no.45

A post shared by Chris Woodhead (@adverse.camber) on

Potrebbe interessarti anche: Più di 16 mila euro per ricoprirsi il corpo di tatuaggi. Ma com’era prima Amber Luke?