Arrestato Il ken umano a Berlino. Ecco cosa è successo ad Alvaro Alves


Oggi la chirurgia plastica ha raggiunto livelli incredibili.

Alcune operazioni estetiche, infatti, riescono a cambiare totalmente i connotati di un essere umano rendendolo irriconoscibile agli occhi di tutti.

Tuttavia questi cambiamenti radicali possono creare alcuni problemi, a volte persino con la giustizia.

Potrebbe accadere infatti di essere talmente diversi dalla foto presente sul proprio documento da non essere riconosciuti ed essere spacciati per dei criminali che vanno in giro muniti di documenti falsi.

Questo è proprio quello che è accaduto di recente al celebre, esuberante e simpatico opinionista Rodrigo Alves, famoso nel nostro Paese come il Ken umano, per la sua grande somiglianza con il bambolotto, compagno della più famosa Barbie, a cui aspira assomigliare.

Alves infatti mentre si trovava a Berlino per lavoro è stato fermato dalla polizia tedesca.

L’uomo che prima di partecipare a un talk show si stata recando a fare un book fotografico non è stato riconosciuto dai poliziotti attraverso i suoi documenti e per questo è stato arrestato.

Per sua fortuna Rodrigo è stato rilasciato dopo poco in quanto il qui pro quo è presto stato risolto ed ha così potuto continuare la sua giornata lavorativa.

Come riportato da Fanpage, Alves ha tranquillizzato i suoi fan scrivendo sulla sua pagina social queste parole: “Ragazzi adesso va tutto bene, è arrivata una persona dell’ambasciata britannica con la fotocopia del mio passaporto nuovo e adesso continuiamo a lavorare a Berlino”

Nel corso degli anni per perseguire il suo obiettivo l’uomo si è sottoposto a più di 40 interventi chirurgici stravolgendo i suoi connotati e diventando celebre per il suo aspetto artefatto e davvero molto bizzarro.

Ha inoltre partecipato alla penultima edizione del GF vip in Italia, rivelandosi oltre il suo aspetto fisico particolare una persona davvero divertente e per alcuni piacevole.