Anna Lou Castoldi è la protagonista di un corto diretto dalla madre Asia Argento. Eccole insieme sul set.

Come i genitori anche la figlia di Asia Argento e Morgan ha deciso di intraprendere la strada dell’arte, parliamo di Anna Lou Castoldi. La giovane ragazza di soli 19 anni è diventata la protagonista di Aelektra, un cortometraggio di moda scritto e diretto dalla madre per Antonio Grimaldi Couture.

Il corto realizzato da Asia Argento è stato presentato in occasione della Haute Couture on Line di Parigi e reso disponibile al pubblico sul canale YouTube di Asia Argento. Le riprese realizzate per presentare la collezione haute couture A/W 2020/2021 di Antonio Grimaldi si ispirano alla tragedia di Euripide.

Foto: Instagram/Asia Argento

Una collezione ispirata proprio a questa storia e al rapporto che c’è tra mamma e figlia. Il tutto è stato annunciato ovviamente dalla regista e attrice Asia Argento sui social. Asia ha postato una foto insieme alla figlia, in cui entrambe posano con degli abiti meravigliosi come modelle professioniste.

Asia Argento ha pubblicato un post per comunicare la sua ultima opera e per presentare la figlia Anna Lou, che sembra a proprio agio sul set. Ecco cosa ha scritto Asia: “ÆLEKTRA, il fashion film che ho scritto, diretto ed interpretato insieme a mia figlia Anna Lou per la collezione haute couture A/W 2020/2021 di Antonio Grimaldi.”

Asia in un’intervista come si legge su Sky tg 24 ha raccontato che quando le è stato affidato il compito di presentare la collezione ha subito pensato di ricreare il mito di Elettra. E per lei è stato anche un modo per comprende di più il rapporto con la figlia. Era un suo desiderio quello di lavorare con lei. Ecco cosa ha detto “Volevo lavorare con mia figlia. Non solo per questioni di oggettivo piacere: siamo state insieme in quarantena desideravo esplorare gli effetti su noi due.”

Come spesso succede tra madri e figlie, ha raccontato Asia, che ci sono stati scontri e piccole ribellioni, liti ma anche abbracci, i loro conflitti non durano più di 5 minuti e si chiedono subito scusa. Anche quella di dirigere un figlio sul set è qualcosa di famiglia, come ricordiamo anche Asia è stata protagonista di alcuni film del padre, il re del brivido, Dario Argento che ha diretto la figlia nel thriller ‘Trauma’ (1993), e ne ‘La sindrome di Stendhal’ (1996).

LEGGI ANCHE: Avete mai visto la sorella di Asia Argento? Non si somigliano per niente, ma lei è famosissima nel mondo della moda