Alimenti necessari per ottenere la giusta razione giornaliera di ferro ed evitare l’anemia

Il ferro è uno dei nutrienti essenziali del corpo e ne abbiamo bisogno per permettere a questo di funzionare correttamente. Aumenta la produzione del sangue, facilita la sintesi del DNA e la formazione del collagene e il suo consumo attraverso fonti alimentari viene utilizzato soprattutto per prevenire l’anemia.

Esistono alcuni alimenti che riescono a permetterci di raggiungere il quantitativo adeguato di ferro, che varia tra 8 e 18 milligrammi al giorno, in base all’età e al genere. Volete sapere quali sono gli alimenti adatti per mantenere costante il nostro livello di ferro?

Foto: pixabay/ulleo

1. Vongole
Ci forniscono 24 milligrammi di ferro per ogni 100 grammi di prodotto. Questo mollusco ci fornisce un basso apporto calorico ed è ricco di vitamina A, calcio, potassio e fosforo.

2. Fave
Questo legume è uno degli alimenti di origine vegetale più ricchi di ferro, possedendone circa 9 milligrammi per ogni 100 grammi.
Inoltre l’elevato contenuto di acido folico è essenziale per la crescita di nuove cellule e favorire la produzione di globuli rossi.

3. Pistacchi
Questo alimento dona un ottimo apporto di ferro al nostro corpo, inoltre le fibre di cui è composto permettono di regolare meglio il transito intestinale e migliorano la vista.

4. Lenticchie
Le lenticchie sono da sempre famose per il loro contenuto di ferro, che si aggira intorno agli 8 milligrammi per 100 grammi di prodotto. Un vantaggio di questo legume è che ha pochissimi grassi e molte fibre e carboidrati, che agiscono come elementi sazianti, potenziando le funzioni cerebrali e tenendo a bada il colesterolo.

5. Fegato
Tra le carni, sicuramente il fegato di maiale, mucca o pollo trionfa tra tutti, per i suoi quantitativi di ferro, che si aggirano fino a 18 milligrammi. Inoltre questo possiede anche la vitamina B12, responsabile del mantenimento di neuroni e mantiene le cellule del sangue sane e sicure.