Alessandro Borghese, il noto chef confessa chi comanda in cucina a casa e non è lui.

Alessandro Borghese è senza ombra di dubbio uno dei cuochi più amati ed apprezzati della televisione italiana. Lo chef, figlio di Barbara Bouchet, è diventato negli anni una figura di riferimento nel panorama televisivo Italiano ed, in particolare, nei coking show.

Tra i suoi programmi più amati e seguiti c’è sicuramente ‘’4 ristoranti’’, lo show televisivo in cui quattro ristoratori si sfidano a colpi di prelibatezze, ed in cui lo chef Borghese è giudice supremo ed indiscusso, capace di poter “ribaltare” completamente un risultato grazie al suo voto.


Foto: Instagram/Alessandro Borghese

Tuttavia, questo ruolo di padronanza indiscussa che lo chef detiene nei suoi programmi e nelle sue cucine, sembra non trovare però riscontro a casa sua. A confermare la notizia, sarebbe lo stesso Alessandro Borghese il quale, nel corso di una lunga intervista per il settimanale Oggi, ha svelato i dettagli della sua vita privata.

Al settimanale di gossip Borghese ha infatti dichiarato che in casa sua il ruolo di chef capo non è assegnato a lui, bensì alla suocera.
Sembra infatti che, anche durante questo periodo di quarantena trascorso con la sua famiglia, Alessandro Borghese sia stato scherzosamente declassato ad aiuto cuoco dalla suocera, che gli assegnava il compito di tagliare bene carote e cipolle.

Lo chef ha poi svelato che proprio la suocera sarebbe una cuoca intransigente e severa, guai a farla arrabbiare! Insomma, sembra che Alessandro Borghese sia in svantaggio in casa sua, ed infatti lo chef non ha alcun dubbio: alla domanda “chi comanda in casa?” postagli dal settimanale risponde prontamente le donne. In effetti, il famoso chef è davvero in minoranza numerica, dato che si trova solo in casa con sole donne, oltre alla suocera sono infatti presenti in casa con lui la moglie Wilma e le due figlie Arizona ed Alexander.

Potrebbe interessarti anche: Avete mai visto il fratello di Alessandro Borghese? Nonché secondo figlio di Barbara Bouchet. Eccolo.