Adotta una gattina e le sue immagini sui social diventano virali

Non è certo un segreto il fatto che i gatti siano in assoluto tra gli animali più amati e condivisi sul web. Il fenomeno social dei gatti è davvero impressionante e sono tantissime le pagine Facebook o Instagram, dedicate unicamente a questi felini, così scostanti ma al contempo così adorabili.

Molto spesso basta il solo fatto di essere un gatto per avere migliaia di likes alle proprie foto, ma quando poi i gatti in questione hanno anche delle particolari caratteristiche che li rendono unici nel loro genere, allora il successo è assicurato.

E’ questo il caso di Barbara, precedentemente nota come Bell, che è una gattina nata con una perenne espressione imbronciata sul viso. Il particolare viso di Barbara, ha conquistato molte persone sul web, sorpresi da quella perenne faccia arrabbiata, un espressione che sembra non cambiare mai, neanche quando fa le cose più normali.

Sicuramente il suo aspetto la rendono anche simpatica, e Barbara è anche stata molto fortunata nel trovare una famiglia che la ama così com’è. La sua padrona, Sarah, si è fatta subito intenerire da quella espressione costantemente imbronciata ed ha deciso di adottarla e portarla via dal rifugio dove stava.

Sarah ha subito intuito il potenziale social della tenera gattina ed ha creato una pagina Instagram dedicata esclusivamente alla gatta. La pagina in questione ha subito raggiunto un numero enorme di likes e di followers, circa 100 mila, e le due sono diventate molto popolari. Inoltre lo scopo di Sarah tramite la pagina è quello di salvare più animali, come ha fatto con Barbara, e promuovere cose che fanno bene al mondo.

Nonostante il suo aspetto sempre imbronciato, ha raccontato Sarah, Barbara è una gattina estremamente coccolosa e la sua priorità è proprio quella di accucciolarsi su di lei o vicino a lei per essere accarezzata e coccolata.

Sono tantissime le foto di Barbara postate ogni giorno da Sarah sui social e sembra che la gattina abbia ogni giorno più followers del giorno precedente, nonostante il suo perenne ma solo apparente malumore.