Abigail e Isabelle erano gemelle siamesi a sei mesi sono state separate: Oggi conducono una vita normale


Osservando le due sorelline gemelle Abby e Isabelle Carlson, non sembra possibile pensare che solamente quindici anni fa hanno rischiato di perdere la vita, a causa del fatto di essere nate l’una attaccata all’altra. Queste due gemelle siamesi sono venute al mondo unite per alcune parti del proprio corpo.

Questo particolare difetto genetico è alquanto raro e in molti casi l’intervento chirurgico è molto rischioso, per le due vita attaccate l’una con l’altra. Alla nascita il cuore di Isabelle era nel petto della sorellina e quasi tutti i loro organi erano attorcigliati tra loro.

Sono già passati 15 anni da quando i chirurghi della Mayo Clinic hanno deciso di tentare il complicato intervento per separare le due sorelline e concedere loro una vita normale. Nonostante i molti preparativi e una equipe medica perfettamente preparata, i rischi erano davvero notevoli. L’intervento venne eseguito il 12 maggio del 2006 e vi presero parte ben 17 diversi chirurghi per una durata di 12 ore.

Fortunatamente, nonostante le difficoltà e le problematiche di un simile intervento, i medici si sono dimostrati all’altezza della situazione, riuscendo nel loro intento e solamente poche settimane dopo, le piccole sono potute tornare a casa, ciascuna sulle braccia di un diverso genitore.

Oggi possiamo ammirarle in alcune immagini di qualche anno fa e ammirarle giocare e mostrarsi davvero felici. In quel periodo le giovani sono state intervistate dalla CBS e hanno rivelato alcuni interessanti dettagli della loro vita. Sembra che nonostante siano separate ormai da molto tempo, avvertono sempre degli strani bisogni, come quello di tenersi reciprocamente per mano, nei luoghi affollati o inoltre hanno raccontato di percepire le emozioni una dell’altra pur se non sono insieme.

Adesso le due gemelle Abby e Isabelle Carlson, hanno 15 anni, ma non ci sono delle foto recenti, infatti non sembrano esserci dei profili social dove condividono le foto della loro vita oggi.