6 errori da non commettere mai quando usate il forno

La cottura dei cibi all’interno del forno è, senza ombra di dubbio, una delle più utilizzate nella maggior parte delle cucine. Ma ci sono degli errori in particolare, che la maggior parte di noi commette e che dovrebbe attenzionare per evitare ogni rischio di sorta.

Ecco infatti una lista di errori che siamo soliti commettere durante la pulizia e l’utilizzo del forno.

1. Lasciare il cibo incrostato sul fondo
Usando spesso questo elettrodomestico e non prestandogli la giusta cura nella pulizia e nella manutenzione, si corre il rischio che lo sporco diventi sempre più ostinato da rimuovere. Questo può portare ad altri problemi, anche durante la cottura dei nostri piatti in quanto, i residui incrostati tenderanno a formare fumo e cattivo odore di bruciato, rovinando così le nostre pietanze.

2. Non raccogliere i residui delle cotture precedenti
Un piccolo trucco per evitare una grande quantità di incrostazioni è, inserire all’interno del nostro forno, un contenitore che vada a raccogliere al suo interno tutti i residui e le briciole, in modo che siano più semplici da eliminare.

3. Cuocere cibo congelato
Un errore da non correre è quello di non cuocere gli ingredienti ancora congelati. Questo perchè in questo modo, si va ad alterare la cottura, rischiando di rovinare il cibo e di sentirci male. Ecco perchè è consigliabile che tutti gli ingredienti siano ben scongelati prima.

4. Non utilizzare nel modo adeguato la cottura a convenzione
I forni più moderni, hanno l’opzione di cottura a convenzione, che serve per fare in modo che all’interno dell’elettrodomestico, il calore si distribuisca in maniera omogenea. Questo metodo potrebbe sembrare più efficiente ma, non prestandogli la giusta attenzione, si può incorrere nel rischio di rovinare la nostra ricetta.

5. Non prestare attenzione alla pulizia degli angoli
Per una corretta pulizia di ogni angolo è consigliabile evitare l’utilizzo di spugne e pezze negli angoli, in quanto questi non sono in grado di rimuovere totalmente i residui. Il metodo preferibile è quello di ricoprire un coltello da burro con un panno umido e strofinarlo nella zona interessata, in modo tale che questo recuperi ogni traccia di sporco.

6. Non rimuovere le manopole
Una zona a cui non prestiamo la giusta attenzione, è senza ombra di dubbio, quella delle manopole di accensione. In questo punto specifico infatti si vanni ad annidare germi e residui. Il consiglio è quello di rimuoverli e lasciarli il ammollo in acqua calda e aceto bianco per almeno mezz’ora prima di strofinarli, pulirli e asciugarli.