5 Trucchi per prenderti cura delle tue padelle antiaderenti. Quello che non devi fare

Tra gli utensili da cucina più usati, sicuramente troviamo in cima alla lista  le  padelle. Per la preparazione dei nostri migliori banicaretti infatti, abbiamo bisogno che le nostre padelle siano sempre perfette e soprattutto di buona qualità.

Le preferite da utilizzare sono di sicuro quelle con il rivestimento antiaderente, che non fa incrostare gli ingredienti, ma che comunque bisogna attenzionare per evitare che si graffino o si rovinino. Nonostante siano più facili da pulire, esiste una possibilità maggiore che queste si rovinino ed è proprio per questo motivo che hanno bisogno di una maggiore cura.

Basterà però seguire alcuni semplici consigli per riuscire a mantenere le nostre padelle in perfetto stato, in modo tale da farle durare il più possibile. Scopriamo allora insieme questi consigli:

1. Non utilizzare utensili in metallo
I mestoli o le posate in metallo, utilizzati sulle padelle antiaderenti, possono graffiare il rivestimento della padella. Ecco perchè è sempre preferibile utilizzare utensili in legno, silicone o plastica, che di sicuro non la danneggieranno.

2. Non cuocere con una fiamma troppo alta
Anche la fiamma deve essere adeguatamente regolata in quanto l’eccessivo calore potrebbe portare ad una graduale rimozione del rivestimento antiaderente. Per fare in modo che questa rimanga sempre impeccabile, utilizzare una fiamma medio bassa.

3. Non riscaldare senza l’aggiunta di un ingrediente grasso
Un piccolo trucco da utilizzare per evitare che il rivestimento vada a rilasciare tossine nocive, è quello di evitare di far riscaldare la nostra padella senza che al suo interno ci sia un ingrediente grasso, come ad esempio olio o burro. Infatti questi alimenti vanno a bloccare il rilascio delle tossine.

4. Non iniziare la pulizia quando è ancora calda
Volete che la vostra padella antiaderente duri il più a lungo possibile? Allora dovrete attendere che questa sia ben raffreddata e quindi evitare di iniziare la detersione quando è ancora troppo calda.

5. Lavare le padelle a mano
Per una più adeguata pulizia delle padelle con rivestimento antiaderente, è consigliabile evitare l’utilizzo di spazzole e spugne troppo abrasive e quindi pulire con un detersivo molto delicato e utilizzando solamente le nostre mani, in questo modo proteggeremo al meglio il rivestimento.