5 luoghi misteriosi che Google Maps nasconde

Tutti quanti al giorno d’oggi conosciamo Google Maps.
Questa rappresenta sicuramente una delle migliori invenzioni degli ultimi anni e grazie ad essa, bastano pochissimi secondi per localizzare qualsiasi luogo del mondo.

Tuttavia esistono alcuni misteri anche in questo servizio internet. Sembra infatti che esistano delle aree che appaiono “pixellate” e che quindi risultano completamente sfocate.
Questo evento ha acceso le curiosità di molti utenti che hanno rivelato di voler scoprire cosa si cela dietro questi “misteri”.

1. Junction Ranch, in California

credit: google maps

Questo luogo si trova nel mezzo del deserto del Mohave, nella California. Sotto la “nebbia computerizzata”, possiamo individuare una pista di atterraggio. Secondo alcune indiscrezioni si tratterebbe di un sito sperimentale per i droni della Navy Ari Force NAWS China Lake. Chissà cosa si nasconde realmente all’interno dell’edificio nell’immagine.

2. Sandy Island

credit: google maps

Quest’isola venne scoperta dal famoso capitano Cook durante le esplorazioni compiute nell’Australia di fine XVIII secolo. Sono ormai duecento anni che l’area appare nelle mappe di tutto il mondo e da qualche anno compare anche nell’elenco di Google Maps, tuttavia quest’isola risulta stranamente sfocata nelle mappe online e non si capisce bene il perché.

3. Base aerea di Thule, in Groenlandia

credit: google maps

Durante gli anni della Guerra fredda, gli Stati Uniti utilizzavano dei bombardieri B-52 per trasportare delle armi nucleari. Questi metodi erano utilizzati per scoraggiare eventuali manovre da parte dell’esercito sovietico, tuttavia causarono una serie di incidenti e nel 1968 un aereo, che trasportava appunto uno di questi ordigni, si schiantò proprio in quest’area. Sembra che a causa di questo incidente furono rilasciate delle altissime quantità di radiazioni, che dovrebbero essere la causa della sfocatura nella mappatura di Google.

4. Kangtega, in Nepal

credit: google maps

Questa zona, che si trova immersa nell’area himalayana è completamente oscurata da una enorme macchia nera su Google Maps. Esistono tantissime teorie in merito e tra le più gettonate c’è sicuramente quella che la ritiene una copertura per una base militare segreta che si occupa di questioni extraterrestri. Nonostante sia improbabile la presenza dei “Man in Black”, è davvero suggestivo immaginare cosa si nasconde in un punto praticamente irraggiungibile.

5. Siberia, Russia

credit: google maps

Nel corso degli anni, le enormi foreste settentrionali della Russia hanno sempre alimentato storie di attività paranormali. Sembra che esista un’area molto particolare, all’interno di queste lande selvagge, che a prima vista potrebbe anche apparire normale, ma basta avvicinarsi per scoprire che l’immagine di Google Maps, sembra completamente copiata e incollata da un’altra area. Questo è molto chiaro a chiunque comprenda qualcosa di morfologia del territorio, dato che l’area in questione non sembra affatto combaciare con quelle che la circondano. Cosa si nasconde in quell’area e come mai hanno preso queste restrizioni?