3 rimedi naturali (e pratici) per pulire un tappeto


Quando si è in procinto di arredare la propria casa, si cerca di trovare mobili e complementi di arredo, non solo compatibili con il nostro stile, ma anche dei complementi di arredo che riescano a donare il giusto calore alle stanze in questione. Tra questi sicuramente accessori sicuramente troviamo i tappeti che decorano le stanze in pochissimo tempo. Questi però hanno bisogno di una costante e profonda pulizia e manutenzione, in quanto accumulano una grande quantità di polvere e residui.

Ovviamente in commercio esistono moltissimi prodotti creati appositamente per la pulizia dei nostri tappeti ma oggi vogliamo svelarvi alcuni metodi naturali per riuscire ad ottenere degli ottimi risultati, evitando inoltre l’itilizzo di sostanze chimiche dannose per il nostro organismo e per l’ambiente.


credit: pixabay/1137303

1 Bicarbonato di sodio e aloe vera
Per questo metodo avremo bisogno di:
• 1 litro di acqua distillata
• 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
• 1 cucchiaio di aloe vera in gel
• 1 cucchiaio di sale
• Succo di limone
• Olio essenziale alla lavanda

Tutto quello che dobbiamo fare sarà miscelare tutti gli ingredienti e lasciarli amalgamare all’interno di un flacone per circa 3 giorni. A questo punto andremo a nebulizzare il composto creato sul tappeto e lo lasceremo agire per circa mezz’ora per poi erogarlo nuovamente. Non appena il tappeto si sarà asciugato, eliminare la polvere con l’aspirapolvere.

2 Sale
il sale è un ottimo prodotto in grado di disinfettare e pulire al meglio i nostri tappeti. Tutto quello che ci occorrerà sarà del semplice sale con cui andremo a cospargere l’intera superficie del tappeto. Una volta coperto nella sua totalità, lo andremo ad arrotolare e lo lasceremo a riposo per almeno 3-4 ore. Concludere ripulendo con l’aspirapolvere.

3 Acqua ossigenata o acqua frizzante
Nel caso in cui il nostro tappeto si sia appena macchiato e questa ancora non si sia asciugata, è possibile utilizzare uno di questi prodotti. Basterà semplicemente applicarlo sulla zona interessata lasciando agire per qualche minuto. Trascorso il tempo, con della carta assorbente da cucina, andiamo a tamponare il tutto e asciughiamo.