19 persone che sono rimaste spiazzate nel vedere dei volti in alcuni oggetti

Quante volte avete visto in un oggetto o in una cosa una parvenza di figura umana? Insomma è un fenomeno che capita spesso. Probabilmente non avete mai sentito la parola “pareidolia” ma siamo sicuri che anche voi l’avete provata.

Questa parola deriva dal greco, “Para” significa insieme, e “eidolon” significa immagine o figura. Praticamente questa parola si utilizza quando diamo una identificazione con tratti umani o animali a qualcosa di totalmente diverso e casuale. Di seguito vogliamo mostrarvi alcune immagini che dimostrano in pieno, come in certi casi è possibile attribuire ad un oggetto, un volto o una espressione.

1. Il cactus sembra uomo in procinto di scalare

2. La fiamma sembra aver assunto l’aspetto di una donna.

3. Quando avete delle pentole che hanno un volto davvero molto gioviale.

4. C’è qualcuno che ha una grande sete a quanto sembra.

5. Questo tacchino sembra proprio sul punto di dire: “adesso basta! Mi sono stancato!”.

6. Questa cacca di uccello ricorda molto il viso di un passero.

7. In questo caso la classica domanda “O la borsa o la vita” è d’obbligo.

8. Queste uova si sono trasformate in un fantasma, che tra l’altro non sembra affatto contento della situazione in cui si trova.

9. Quando da un incendio emerge qualcosa di veramente inquietante

10. Quando sta per arrivarvi un colpo di martello e vi sentite assolutamente terrorizzati.

11. Il torace di queste tartarughe riflesso nel marmo sembra davvero rispecchiare dei volti umani alquanto barbuti.

12. Queste sedie da lavoro sembrano voler dire qualcosa

13. Persino il cane è rimasto scioccato dal suo gemellino legnoso

14. Mi sa che vuole lanciare un messaggio abbastanza chiaro

15. Queste scatole sembrano nascondere qualche particolare segreto.

16. Un albero rastafariano.

17. Questo peperone forse voleva assumere l’aspetto di una zucca di Halloween.

18. Queste scarpe sembrano proprio ridacchiare su qualcosa di divertente.

19. Una borsa che sa come divertirsi.