15 Opere d’arte realizzate con spazzatura che danno un tocco originale agli ambienti urbani

Il mondo dell’arte sa sempre come sorprendere. È chiaro che ognuno di noi ha gusti diversi e spesso anche un concetto di arte diverso, ma sicuramente ci sono delle opere che sanno attirare l’attenzione più di altre. In questo caso un giovane artista ha pensato bene di utilizzare la sua creatività per abbellire le zone urbane grazie a materiali di scarto, rinnovando anche l’idea di riciclo.

Artul Bordalo, questo il nome del giovane artista, ha in realtà ereditato le sue doti artistiche dal nonno, ma ha sicuramente portato un’innovazione particolare. Nel suo campo è conosciuto come Bordalo II, in onore di suo nonno Rea Bordalo, ed è diventato ormai un artista molto conosciuto grazie alle sue opere molto particolari, ma bellissime ed alternative.

Fin da piccolo ha amato disegnare e dipingere utilizzando il metodo tradizionale, con acquerelli e colori ad olio, ma crescendo ed avvicinandosi anche al mondo dell’ecologia, ha scoperto un amore particolare per i graffiti, e ha ideato un modo per rendere la spazzatura arte, riciclando i materiali più disparati ed approfittandone per abbellire alcune zone urbane, donando più colore.

Lui è di Lisbona, ed infatti la maggior parte dei suoi graffiti si trovano nella sua città natale. Nei suoi lavori, cerca di criticare l’avidità della società odierna, una società senza dubbio materialistica. Utilizzando materiali di scarto di ogni tipo, le sue sculture possono raggiungere qualunque dimensione, ed i messaggi che vuole mandare sono piuttosto chiari e fanno sì che anche i più giovani possano avvicinarsi all’arte, ma soprattutto a tematiche importanti e molto attuali, quali i rifiuti e l’inquinamento.

Seguendo questa linea di pensiero, Artul ha creato una intera collezione chiamata “Big Trash Animals” che comprende una serie di sculture enormi, realizzate sempre con spazzatura varia e dipinte con pittura spray, che raffigurano una serie di animale, dal Koala alla coccinella. Finora, per realizzare le sue opere, ha utilizzato circa 59 tonnellate di spazzatura.

Un traguardo incredibile, se si pensa che ha salvato il pianeta da tutto questo accumulo di rifiuti trasformandolo in pura arte. Per poter realizzare queste sculture, Bardalo trascorre molto tempo nelle discariche a raccogliere i rifiuti per realizzare le sue opere, e ad oggi se ne contano 180, una più sorprendente e colorata dell’altra.

I suoi lavori, ormai, si possono ammirare in più di 20 paesi, ed in questo modo spera di poter raggiungere quante più persone possibili per sensibilizzare sul tema ed aumentare la consapevolezza sulla tematica ecologica ed ambientale, prima che sia troppo tardi.

Artul ha voluto utilizzare come simbolo della sua lotta contro l’inquinamento proprio gli animali, che sono la rappresentazione più chiara e diretta della natura. I suoi lavori abbelliscono strade, stazioni e quartieri, attirando l’attenzione di migliaia di passanti. L’arte ha davvero un potere incredibile.

La sua arte prende vita anche grazie alle luci.

La sovrapproduzione, che a sua volta si traduce in una sovrapproduzione di rifiuti sta distruggendo il nostro pianeta. E questo artista con la sua arte cerca di sensibilizzare tutti!

La materia che utilizza, i rifiuti, al momento sono una fonte inesauribile per la sua arte!

È sempre stato preoccupato per la quantità di rifiuti che generiamo , in particolare la plastica, che non è biodegradabile.

“L’arte urbana e la cura del pianeta”.

Ecco una piccola coccinella di spazzatura.

Ha realizzato più di 180 sculture, utilizzando circa 59 tonnellate di spazzatura . Ecco un’altra fantastica opera!

Senza dubbio, l’arte di Artur è unica, originale e impressionante . Se vuoi vedere altri suoi lavori, puoi visitare il suo profilo Instagram.