13enne mostra la sua piccola casetta fa un tour di una piccola casa di 8 mq che si è costruito da solo

Negli ultimi anni, nel settore immobiliare hanno fatto scalpore le mini case. Queste abitazioni consentono la versatilità di molteplici soluzioni, in spazi veramente risicati.

Ovviamente gli svantaggi sono inevitabili e palesi, e si presentano principalmente nella dimensione degli spazi disponibili, tuttavia di contro ci sono i vantaggi di vivere in un’abitazione compatta, avendo tutto a portata di mano e riducendo incredibilmente le spese.

Tante persone hanno adottato questa scelta di vita e un ragazzo di tredici anni, di nome Luke Thill, di Dubuque Iowa ha deciso di costruire la sua casa proprio nel cortile di famiglia.
Luke è riuscito a realizzare la sua dimora quasi in completa autonomia, contando solamente su un piccolo aiuto dei genitori.

Per realizzare la sua abitazione ha dovuto mettere da parte 1.500 dollari e lo ha fatto falciando i prati dei vicini, avviando una raccolta fondi o svolgendo altri piccoli incarichi, come ad esempio sgomberare il garage di un amico del padre.

La maggior parte dei materiali adoperati da Luke sono stati recuperati in via gratuita, e questo ha concesso al ragazzo di risparmiare sulle spese di costruzione. Quando la casa è stata completata, Luke ha festeggiato invitando coloro che avevano contribuito a realizzare questo suo piccolo sogno e festeggiando con loro, raccontando online la sua storia.

La casa è alta tre metri e larga poco più di 1 e mezzo. Al suo interno il giovane ha installato un piccolo frigorifero, un forno a microonde, una TV e un salottino. La sola parte che manca è l’impianto idraulico, e Luke ha temporaneamente risolto la cosa, sfruttando dei bidoni e approfittando del bagno presente nella casa dei genitori.

Per risparmiare spazio, il tavolo da pranzo, usato anche come scrivania, si ripiega sulla parete, donando maggiore spazio abitativo. Nonostante le dimensioni minime, fino a quattro persone possono comodamente sedersi al suo interno e Luke non vede l’ora di trascorrere del tempo, con i suoi amici, nella sua casa “fai da te”.

Total
1
Shares
Related Posts