10 piccoli dettagli seducenti nelle donne di culture diverse

Il concetto della bellezza è un qualcosa di estremamente soggettivo. Nonostante la nostra società abbia dei canoni specifici, che nel corso dei secoli sono cambiati, alcuni popoli ne hanno alcuni molto particolari.

L’idea della bellezza nasce dal patrimonio culturale di quel popolo. Per esempio, per gli antichi Maya, lo strabismo era considerato una grandissima dote di bellezza, al punto che alle bambine venivano messi dei pendagli di fronte agli occhi, da piccole, per far sì che gli occhi sviluppassero questa particolarità.

Oggi vogliamo mostrarvi alcune immagini che dimostrano come la bellezza cambi, a seconda del luogo.

1) In Tagikistan, è considerato un esempio di bellezza avere grosse sopracciglia o meglio ancora il monociglio.

2) Nella tribù Mursi, che si trova in Etiopia, l’allargamento del labbro inferiore, mediante particolari strumenti, è davvero un sinonimo di bellezza e virilità.

3) In Birmania, più alto e il collo delle donne, più sono considerate belle. Pertanto sin da piccole inseriscono degli anelli per permettere al collo di svilupparsi in lunghezza.

4) Nella tribù africana dei Fulani, avere una fronte alta è davvero molto sensuale. Le donne arrivano a radersi o strapparsi i capelli per riuscire a mostrare una fronte davvero pronunciata.

5) In Cina e in Tailandia, più chiara è la pelle, meglio è… pertanto tante persone si coprono interamente per evitare che il Sole possa scurirne l’epidermide.

6) In Iran vanno di moda delle bende sul naso. Questo avviene per far credere di essere ricchi e potersi permettere una rinoplastica.

7) In Mauritania più si è in sovrappeso, più si è belli. Alcune famiglie arrivano a nutrire a forza le figlie per farle apparire mogli più promettenti.

8) In Corea del Sud il viso deve essere a forma di cuore. Molte donne si sottopongono ad operazioni chirurgiche per riuscire ad assumere questo aspetto. La pratica è lunga, costosa e dolorosa.

9) In Africa occidentale e in Nuova Guinea, le scarificazioni sono un segno di bellezza. Gli abitanti creano delle vere opere, su loro stessi, sfruttando l’autolesionismo.

10) In Giappone, per essere belli bisogna avere i denti storti. In questo paese, una ragazza con i denti storti è il massimo del fascino.