10 cose “disgustose” che usano per preparare i cibi che mangiamo ogni giorno

La maggior parte dei prodotti alimentari che consumiamo giornalmente, vengono creati da vere e proprie industrie che si occupano in modo specifico di generi alimentari.
Dai biscotti ai salumi, dalla pasta ai prodotti caseari, purtroppo la gran parte contiene degli ingredienti non propriamente salutari per il nostro organismo.

Infatti, durante il processo di creazione di questi alimenti, le industrie devono utilizzare degli ingredienti che facciano in modo che i cibi possano durare più a lungo.
Alcuni di questi alimenti vengono prodotti in modo davvero inaspettato e non è quindi consigliabile una loro assunzione continua.
Scopriamo insieme quindi quali sono questi cibi e come vengono creati, in modo da decidere o meno se e quanto consumarne.

1. Gelatina
La gelatina per uso alimentare è costituita quasi del tutto da proteine che vengono ricavate dal collagene, ovvero i tessuti connettivi degli animali. Queste parti vengono sgrassate e schiacciate , trasformandole in polvere, successivamente sterilizzate ad alte temperature e infine raffreddate.

credit: Pixabay / PublicDomainPictures

2. Würstel
Questo particolare alimento viene prodotto con resti e scarti di animali e in particolar modo vengono utilizzati muso, orecchie, fegato e milza. Tutte queste parti vengono macinate insieme creando una sorta di pasta al quale successivamente si aggiungono sale, coloranti, sciroppo di mais e polifosfati.

3. Surimi
Il surimi è un prodotto alimentare composto principalmente da polpa di merluzzo e carboidrati. Il tutto viene tritato e miscelato fino a quando non si ottiene la pasta bianca, alla quale si andranno ad aggiungere degli addensanti per renderla compatta e omogenea. Infine verrà aggiunto del colorante per la parte superficiale arancione.

4. Caramelle gommosecredit: Hans

Non solo i bambini sono ghiotti delle caramelle gommose ma sapete come sono fatti questi prodotti. Le caramelle gommose sono create con il collagene del tessuto animale, come la gelatina. Inoltre il colorante rosso viene estratto da degli insetti chiamati cocciniglie.

5. Zuppe istantanee
Le zuppe istantanee, nonostante siano degli alimenti che piacciono alla maggior parte delle persone, sono ricchi di coloranti, additivi chimici e molto sale. Al loro interno si trova il glutammato monosodico, considerato velenoso in quanto corrisponde a problemi fisici come asma, obesità, diabete e anche il cancro.

6. Sanguinaccio
Il sanguinaccio è un insaccato creato soprattutto da interiora e sangue di maiale coagulato. Per la sua preparazione, la prima cosa che viene fatta è lavare il budello con sapone e limone per eliminare l’odore. L’interno viene creato facendo bollire sangue, aglio, zucchero, sale e varie spezie. Spesso vengono inserite anche ossa della testa schiacciate.

7. Patè
Il patè è un impasto di interiora di animali tritate così finemente da ridurre il composto ad una pasta che è possibile spalmare. Alle interiora vengono aggiunti farina, spezie e conservanti. Solitamente la parte che viene più utilizzata è il fegato. Gli animali che vengono utilizzati per questa preparazione vengono nutriti in modo da far ingrassare il fegato il più possibile prima dell’uso.

credit: hansbenn /pixabay

8. Nuggets
Sono delle pepite create macinando i polli interi, compresi di ossa, in modo da ottenere un impasto rosa. Questo composto viene successivamente lavato con l’ammoniaca per cercare di eliminare i batteri e infine viene arricchito da aromi e coloranti alimentari per rimuovere l’odore prima di dargli la forma e friggerli.

9. Formaggio a fette
Questo particolare formaggio è solitamente venduto in bustine singole ed è ricco di sale, coloranti alimentari e additivi. Il latte che viene utilizzato per la loro creazione, nella maggior parte dei casi non viene lavorato nel modo corretto ed è per questo che potrebbe essere pericoloso per la nostra salute.

10. Gelato confezionato
Il gelato creato in modo industriale può contenere una sostanza denominata castoreo. Questa è una secrezione delle ghiandole anali prodotta dal castoro, e viene utilizzata come stabilizzante. Viene utilizzata principalmente in America, dove è ancora approvato il suo uso.