10 cose che probabilmente non sapevate sugli aerei

Ci sono alcuni dettagli che ci sfuggono facilmente. Scommettiamo, infatti, che nessuno di voi aveva mai fatto caso a questi 10 particolari sugli aerei. Ecco di cosa si tratta.

Nella maggior parte degli aerei, secondo le istruzioni di sicurezza, in caso di emergenza i passeggeri devono evacuare utilizzando le ali del mezzo. Avete mai notato un apparecchio arancione fissato proprio sulle ali? Questo serve affinché una corda speciale passi al suo interno, e dopo essere stata fissata dall’altra parte dell’ala, servirà come appoggio per i passeggeri che dovranno aggrapparsi alla corda per evacuare.


credit: pixabay/Steve001

Non tutti sanno che nella cabina di pilotaggio è sempre presente un’ascia. Ma a cosa potrà mai servire? In molti stati, come ad esempio negli USA, la legge obbliga la presenza a bordo di un’ascia che sarà necessaria in caso di incendio, a rompere, ad esempio, una porta rimasta bloccata a causa delle fiamme.

Probabilmente non ci avete mai fatto caso, ma i finestrini degli aerei sono composti da ben tre vetri. Quello centrale ha un foro in basso. Questo serve affinché ci sia un bilanciamento della pressione ed anche per regolare il flusso d’aria.
Quando saliamo sull’aereo, anche se è ancora a motori spenti, si sente sempre un rumore particolare. Si tratta di un motore ausiliare che tiene accese alcune funzioni dell’aereo anche quando i motori sono ancora spenti.

Avete mai sentito parlare degli “Air Marshal”? In alcuni voli è presente un maresciallo in borghese che ha il compito di proteggere i passeggeri a bordo in caso di un’emergenza.
Alcuni aerei, soprattutto quelli che coprono grandi tratte, hanno a bordo una sezione che è composta da alcune stanze che sono messe a disposizione per il riposo del personale a bordo.


credit: pixabay/StockSnap

Le maniglie dei portelli di emergenza sono state realizzate in modo che il personale di bordo possa aprirle il più velocemente possibile, così che i passeggeri possano liberare l’aereo in modo agevole e rapido, senza creare ingorghi.
Sapete da cosa è generata l’aria condizionata degli aerei? Semplicemente questa arriva dall’esterno. Una turbina cattura l’aria esterna, che viene poi filtrata e raffreddata. I filtri sono speciali, e riescono a trattenere circa il 95% dei batteri.

C’è un sistema particolare che tiene le porte bloccate in volo che è stato sviluppato soltanto dopo che un certo Cooper ha dirottato un aereo riuscendo poi a scappare via con un paracadute.
Se guardate in alto, a circa metà corsia dell’aereo, sono presenti dei triangoli neri. A cosa servono? Indicano semplicemente il punto da cui è possibile visualizzare meglio le ali dell’aereo.

Potrebbe interessarti anche: 10 cose che solo le madri di un figlio maschio possono capire